STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 28 maggio 2018

Il giro del mondo del turf in 60 righe. Tutto il meglio del 27 Maggio in Irlanda, Francia, Germania, Hong Kong e Giappone

Il fine settimana europeo ci ha regalato tantissime perle tra Francia, Irlanda, Germania, Hong Kong e Giappone. Per non disperdere troppo le news facciamo un giro del mondo ideale raccontandovi quanto di bello visto in questa domenica ricchissima, a parte l'Italia per la quale parleremo a parte. 
  • Partiamo dall'Irlanda ed in particolare dal Curragh. Dopo avervi raccontato le gesta dei nostri eroi a 4 zampe del sabato, parliamo di quelle della domenica. Nelle Tattersalls Irish 1,000 Guineas G1 c'è scappata un'altra sorpresa, come succede spesso con le femmine. A vincere è stata Alpha Centauri (Mastercraftsman), nella foto, per Jessica Harrington che ha conquistato così la sua prima Classica della carriera. Ben posizionata al centro del gruppo ha sfoderato una bella progressione per venire a battere Could It Be Love (War Front), una sorellastra del campione americano e sire Uncle Mo, che era deputata a fare la battistrada per le altre del Coomore ed in particolare per Happily (Galileo), poi giunta terza con Ryan Moore in sella. In sella alla portacolori della famiglia Niarchos c'era Colm O'Donoghue. Alpha Centauri aveva vinto le prime 2 corse della carriera e poi era incappata in Different League che le aveva negato l'hat trick al Royal Ascot nelle Albany Stakes G3. Poi quinta nelle Moyglare Stud Stakes G1 vinte da Happily, era rientrata sul pesantissimo di Leopardstown in un trial finendo nelle retrovie, ma trovando nel buono e nel sole del Curragh il suo momento di gloria. Alpha Centauri ha, in terza generazione, l'immensa Miesque. IL VIDEO QUI. Nella Tattersalls Gold Cup G1 altra piccola sorpresa, perchè gli attesi non sono arrivati ma ha vinto comunque uno che meritava, per quanto fatto, l'affermazione in G1. Lancaster Bomber (War Front), ha risolto da un capo all'altro vincendo la sua seconda corsa della carriera (dopo quella in maiden e numerosi piazzamenti al massimo livello), battendo Cliffs Of Moher (Galileo) e Defoe (Dalakhani), che ha chiuso da favorito, i quali non sono riusciti nell'aggancio al battistrada montato da Seamie Heffernan. Lancaster è un fratellastro di Excelebration e la sua storia è particolare. La mamma è Sun Shower (Indian Ridge) che fu venduta, prima dell'exploit di Excelebration, in India salvo poi essere recuperata proprio dal Coolmore che la destinò a War Front e dal cui incrocio nacque proprio Lancaster. Incredibile. TUTTI GLI HIGHLIGHTS DEL CURRAGH DI DOMENICA QUI.
  • In Francia c'è stata una discreta edizione del Churchill Coolmore Prix d'Ispahan G1 vinto da Recoletos (Whipper) con stile superiore, il quale ha approfittato dell'open stretch di Longchamp e dopo aver approfittato dell'andatura imposta dal compagno Oriental (Smart Strike) è stato teleguidato verso la vittoria con stile decisamente superiore, battendo Almodovar (Sea The Stars). Recoletos, maiden prima di ora in G1, punterà al Royal Ascot.  IL VIDEO QUI. Molta determinazione è stata la chiave per la vittoria per Laurens (Siyouni) nel Prix Saint-Alary G1 per una cavalla allenata in Inghilterra da Karl Burke che a 2 anni aveva trionfato di un muso nelle FillieS Stakes G1 di Newmarket, salvo trovare sulla propria strada Billesdon Brook nelle 1000 Ghinee. IL VIDEO QUI. In Francia ha trovato terreno fertile per vincere una edizione normale del Saint-Alary verso il Prix de Diane, al primo tentativo sulla distanza. Da registrare anche la terza vittoria in 3 anni per Vazirabad (Manduro) nel Prix Vicomtesse Vigier G2 per stayers, di ritorno dalla campagna dubaiana assolutamente fruttuosa. Anche lui punterà alla Gold Cup. Nel Prix Du Lys G3 in preparazione al Grand Prix de Paris G1 di Luglio, da registrare la 50° vittoria a livello di pattern per Cristian Demuro che ha condotto verso la gloria un impressionante Neufbosc (Mastercraftsman) in una corsa vinta in passato da gente come Doyen, Erupt, Flintshire, Montmatre e Rail Link. IL VIDEO QUI
  • In Germania va registrato un altro trionfo inglese nelle WEMPE 98th German 1000 Guineas G2. Ad emergere è stata Nyaleti (Arch) per Mark Johnston con in sella Joe Fanning, che ha fatto tutto bene per emergere nei confronti di Malakeh (Harbour Watch) e Go Rose (Soldier Hollow). Nyaleti aveva linee consistenti inglesi ed ha vinto una corsa che gli scorsi anni è stata vinta 2 volte da Hugo Palmer. IL VIDEO QUI.
  • In Giappone il Tokyo Yushun, Derby Giapponese, di fronte ad una folla oceanica, è stato vinto dalla mezza sorpresa Wagnerian (Deep Impact) con Yuichi Fukunaga a bordo. Nulla da fare per Mirco Demuro, giunto 12°, ma con una vittoria nella domenica che lo porta a quota 63 affermazioni in stagione a meno 3 dalle 66 di CP Lemaire, ma a +14 rispetto a Yuga Kawada. 
  • Ieri a Sha Tin terzo posto per Alberto Sanna nella Standard Chartered Champions & Chater Cup G1 sul miglio e mezzo da $10 milioni in sella a Gold Mount (Excellent Art), in una corsa vinta dal favorito Pakistan Star (Shamardal) nato in Germania ma cresciuto completamente o quasi ad Hong Kong, importato prima del debutto.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui