STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 13 maggio 2018

Francia: Olmedo e Cristian Demuro vincono le Poule maschili prima del caos pista! Tra le femmine emerge Teppal

Grosso guaio a Longchamp. Tante le cose da dire nella giornata Classica nell'impianto rinnovato del Bois de Bolougne. Partiamo con la The Emirates Poule d'Essai des Poulains G1 sui 1600 metri da €600,000 di dotazione vinta in maniera eccellente da Cristian Demuro in sella a Olmedo (Declaration Of War) che dal centro della pista ha trovato la scia giusta per regolare l'inglese Hey Gaman (New Approach) e Dice Roll (Showcasing), di proprietà di Giacomo Algranti, in un finale intensissimo. 
Al quarto posto è arrivato il Godolphin Wootton (Wootton Basset) superato di slancio e con U S Navy Flag (War Front), ma al centro di un caso che ha tenuto banco nella giornata. 
Parlando del vincitore si tratta di un figlio di Declaration Of War (War Front), rientrato con un secondo posto al rientro proprio a Longchamp ma cercando corsie interne, ma miglioratissimo e venuto avanti nel giorno di gloria grazie ad un Cristian che gli ha messo le gambe in testa. Il vincitore è di proprietà di Ecurie Antonio Caro & Gerard Augustin-Normand, allenato da Jean Claude Rouget, e per Cristian si tratta di un'altra affermazione Classica.
Ma torniamo un attimo indietro a U S Navy Flag, perchè il cavallo di Aidan O'Brien è scivolato sulla curva finale rischiando di cadere più volte. Al termine della corsa, senza tanti giri di parole, Cristophe Soumillon ha ribadito il concetto. La pista di Longchamp fa schifo! Ha così detto ai microfoni, sottolineando come i lavori di ristrutturazione si sarebbero dovuti concentrare sul tracciato e non sulle tribune, visto che da anni il manto erboso non tiene come dovrebbe. Tanti i fantini ascoltati, ritardo anche in ottica Poule femminile, ed alla fine si è deciso di correrla sulla pista tradizionale e non su quella media (Grande Piste (outer track)). 
Sta di fatto che nelle The Emirates Poule d'Essai des Pouliches G1 a vincere è stata l'inglese Teppal (Camacho) a 12/1 in un finale intenso, che è andata a riprendere con Olivier Peslier in sella, tenendo al secondo Coeur De Beaute (Dabirsim) e Wind Chimes (Mastercraftsman) per il Coolmore. A completare il quadro, di un arrivo serratissimo, Capla Temptress (Lope De Vega) per Marco Botti e Andrea Atzeni, mentre la favorita Musis Amica (Dawn Approach) è giunta solo sesta. Teppal, imbattuta in 3 uscite, è di proprietà di H H Sheikh Mohammed Bin Khalifa Al Thani allenata da David Simcock. La mamma è Jummana (Cadeaux Genereux). Teppal, acquistata per €60,000 da yearling da Con Marnane, è stata rivenduta per €105,000 al Breeze up di Arqana. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui