STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 27 giugno 2014

Allevamento: Classifica degli stalloni padri dei 2 anni in Europa nel 2014 per somme vinte, aggiornata al 27 Giugno. Comanda Kodiac, Starspangledbanner in spolvero. Gli italiani in Classifica: Blu Air Force e Red Rocks

A qualche settimana di distanza dalle prime corse dei puledri della stagione 2014, è utile fare un punto della situazione pubblicando la classifica degli stalloni padri dei cavalli nati nel 2012 in Europa. A tal proposito il Royal Ascot ha dato delle indicazioni interessanti, siamo a fine Giugno ed i primi valori cominciano ad emergere. Come capita spesso il leader di questa speciale classifica è Kodiac (Danehill), i cui figli si stanno dimostrando sempre di più precoci e veloci: Il figlio di Danehill (Danzig), per 3/4 fratello del Champion Sire Invincible Spirit (Green Desert), capeggia con 18 figli che si sono affermati (su 47 che hanno corso) per un totale vinto di oltre £241,000. Kodiac funziona al Tally-Ho Stud in Irlanda al tasso di €10,000 nel 2014, in crescita dai €5,000 del debutto nel 2007, ed in ulteriore espansione, prevediamo, nei prossimi anni. I suoi figli erano proposti a buon mercato fino a qualche anno fa, ora per i canoni italiani sono inavvicinabili mentre all'estero colgono sempre maggiore appeal. 
Il secondo in Classifica, sempre per somme vinte, è il first crop sire Starspangledbanner (Choisir) che, con una annata da 33 puledri soltano, ha visto correre 7 cavalli di cui 4 hanno vinto (strike rate del 57%) per £147,000 somme vinte dai suoi figli. Storia strana quella del figlio di Choisir (Danehill Dancer)...
Acquistato dal Coolmore per AUS$10 milioni quando nella terra natia aveva vinto 2 G1, in Europa si è saputo ritagliare una carriera da buon velocista. Messo in razza, non si è dimostrato così fertile come i suoi uomini si aspettavano e dunque è stato rimesso in corsa, con risultati, ovviamente, scadenti. Intanto i suoi primi figli sono nati, cresciuti, ed hanno vinto: Tanto che 2 di loro hanno vinto le prove di maggiore spicco al Royal Meeting: Vedi The Wow Signal nelle Coventry G2 e Anthem Alexander nelle Queen Mary G2. Insomma, potrebbe essere un crack nonostante la bassa fertilità ed i suoi figli ora sono ricercatissimi, essendo pochi ma velocissimi. Pensare che The Wow Signal è stato acquistato per poche lire e dopo una sua scintillante vittoria è stato acquistato da Joann Al Thani che ha messo sul piatto un bel cifrone, più che decuplicato per portarselo a casa. Attualmente funziona al Rosemont Stud in Australia dove giurano che la fertilità è migliorata. Il suo tasso è privato, ma ragionevolmente basso. Quest'anno si prevede possa coprire al massimo un book di 50 fattrici, a numero chiuso, con prenotazioni già terminate. Basti pensare che tra queste ci sarà Makybe Diva (Desert King), campionessa australiana vincitrice di 3 Melbourne Cup G1, che sarà coperta durante la stagione di monta nell'emisfero sud del mondo cominciata da qualche giorno. In particolare farà visita a Makybe in Settembre. I primi 2 anni di Starspangledbanner in Australia li vedremo nel 2015.
Insomma, una gestione più accurata e meno "intensa" potrebbe rivelare al mondo uno stallone interessante in termini di velocità: In fondo nel suo pedigree ci sono alcuni volti noti della velocità australiana, e non sarebbe difficile pensarne un successo a quelle latitudini, sua terra natia, senza dimenticare quello che potrebbe fare qua. In Italia ce ne sono pochi in circolazione, solo 3: Una è Last Gift, mezza sorella di Refuse To Bobbin, di proprietà della Chimax che deve ancora debuttare. L'altro è Way Banner, un maschio della Genets che deve ancora debuttare, e l'altra è Santa Gemma che la Colle Papa ha comprato all'estero ed ha debuttato con un quinto posto. 
Nella Classifica che vi proponiamo qui a lato ci sono altri nomi interessanti nella parte alta: Terzo è Fast Company (Danehill Dancer) con i suoi 10 vincitori su 34 che hanno corso. Funziona per €5,000 al Rathasker Stud in Irlanda ed i suoi primi prodotti sono stati ben venduti. Al Whitsbury Manor Stud funziona Showcasing (Oasis Dream) al tasso di £4,500. Potrebbe essere un affare: è un mezzo fratello di Camacho (Danehill), 6 stakes winner nel 2013, è stato un fine sprinter in corsa e questa attitudine l'ha trasmessa ai suoi 79 figli nella prima annata: 24 di loro hanno corso, 6 hanno vinto a discreti livelli. Per il resto, siamo nell'ordinarietà con il quinto posto in classifica per il solito Invincible Spirit (Green Desert), 3/4 fratello di Kodiac di cui sopra, i cui figli hanno vinto £104,000. Non sono tantissimi i vincitori (6) sui 20 che hanno corso, rispetto alla produzione del 2012 (119). Ma gli Invincible Spirit sono intoccabili: Basti pensare che si tratta del portabandiera dell'Irish National Stud con il tasso di monta a €70,000, quando nel 2003, suo primo anno in razza, era di €10,000! Nel 2013 ha prodotto 35 stakes winner, il suo esponente di spicco nella stagione è Kingman, vincitore delle Irish 2000 Guineas, delle St James G1 ad Ascot, e nella scorsa annata i suoi figli sono stati venduti a 6 cifre!! Una certezza per gli allevatori. Altri nomi interessanti che ci vengono scorrendo la classifica: Zebedee (Invincible Spirit), come prevedibile, ha tanti vincitori ed è attualmente il leader della classifica dei first crop sires in ordine di vincitori, non di somme vinte, ma va da se che le due cose possono andare di pari passo. Finora non ha dato campioni, dei 115 esponenti della leva 2012 hanno corso in 44 (dato superiore a tutti gli altri stalloni first crop sires) e quelli che hanno vinto sono in 11 per £74,000, praticamente £6,700 a cavallo.. non una enormità, ma con quei numeri...
Siyouni (Pivotal) può invece diventare un crack stallion. Figlio di Pivotal (Polar Falcon), residente dall'Aga Khan, ha prodotti che sembrano precoci ma celano Classe da 3 anni. O almeno, noi ce lo aspettiamo così: Ci sono 75 figli della generazione 2012, 13 di questi hanno corso e 8 hanno vinto, qualcuno impressionando. Attendiamolo.. Nella giornata di giovedì un suo figlio, Mocklershill, ha vinto il Prix Yacowlef, una Listed per debuttanti di Deauville per Fabrice Chappet. Per inciso, ha battuto la stimata South Bank (Tapit), colori Juddmonte e primo prodotto della campionessa Special Duty (Hennessy), minuta cavalla ma esplosiva, che vinse 3 G1. Per dire..
Ah, quasi dimenticavamo: Non ancora nella Classifica dei migliori 20 ma ancora per poco, c'è molta attesa nei confronti di Lope De Vega (Shamardal) che funziona al Ballylinch Stud per €12,500. I suoi figli sono stati tra i più costosi alle aste lo scorso anno (media di €228,000 a cavallo). Dei 101 nati nel 2012, quando ha coperto molto bene, ne hanno corso 17, 7 hanno vinto tra cui ieri Belardo impressionando a Yarmouth (con Andrea Atzeni in sella) sui 1200 metri, mentre Lupie ha vinto sui 1000 metri a Tipperary. Occhio anche a lui..
Degli stranieri in Classifica ci sono i soliti Intense Focus (Giant's Causeway), sempre molto regolare nel rendimento e garanzia per gli allevatori, War Front (Danzig) è spinto molto dal Coolmore ma i risultati per ora sono poco pari alle attese, mentre tra i first crop sires c'è attesa nei confronti dei Rip Van Winkle (Galileo) che ha 111 figli nati nel 2012, 14 hanno corso e per ora solo 4 hanno vinto. Ma a 3 anni potrebbero esploderne in parecchi..
Degli stalloni italiani padri di due anni va assolutamente menzionato Blu Air Force (Sri Pekan), una certezza con i puledri: Dei suoi 39 figli nati nel 2012 (non tanti), ne hanno corso 12 e di questi 6 (il 50%) hanno vinto per £55,000 circa. Funziona a Velletri dalla famiglia Luciani e per lui si sta ritagliando un book di fattrici selezionate per non disperdere le qualità di razzatore, oramai perenne leader dei 2 anni in Italia. 
Poco più in basso in termini di somme vinte c'è Red Rocks (Galileo), residente in Italia al Centro Equino Arcadia (pagina stallone QUI), i cui 2 anni stanno emergendo piano piano ma sono solidi, agili e consistenti e vanno attesi a 3 anni, ma sono delle garanzie in termini di Classe. 20 dei suoi figli hanno corso, 7 hanno vinto. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui