STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 23 giugno 2014

Chantilly: Debutto vittorioso per Al Naamah, la puledra più pagata di tutti i tempi in Europa con gns 5 milioni spesi per lei..

I primi €17,000 dei 5 milioni di gns spesi per lei sono rientrati, intanto, al debutto. Si scherza, è solo un modo per raccontare che nella giornata di lunedì a Chantilly ha fornito un debutto vittorioso la cavalla più pagata della sessione di aste del 2013 in Inghilterra ma in generale di tutti i tempi in Europa da yearling. Si tratta di Al Naamah, una figlia di Galileo ed Alluring Park (Green Desert), dunque sorella piena della Classica Was e top price di tutta Europa con i suoi 5 milioni di Ghinee sborsati da Sheikh Joann Al Thani (Al Shaqab) alle Tattersalls October Sale di Newmarket in Inghilterra, che ha vinto il Prix de Pontpoint sui 1400 metri di Chantilly, mostrando subito doti interessanti come cambio di marcia e bella progressione. Al Naamah è partita un filo lenta, ma ha subito recuperato colmando il gap e portandosi in poche folate alle spalle di Kenouska (Kendargent), già vincitrice di una condizionata recentemente. Appena in dirittura la cavalla allenata da Andre Fabre, che aveva in sella Maxime Guyon, è andata in percussione sulla stessa e l'ha piegata come un illusionista fa con un un cucchiaino. Per la cronaca al terzo è arrivata Etoile Esina (Footstepsinthesand), portacolori della Pieffegi allenata da Heloury, con in sella Cristian Demuro. Il tempo finale è stato di 1m 27,78s ed i primi 1000 metri passati in 1m 02,70s...IL VIDEO DELLA VITTORIA DI AL NAAMAH QUI. IL VIDEO COMPLETO DELLA CORSA CLICCANDO SU QUESTO LINK. Presto per dire se siamo di fronte ad una campionessa, ma le impressioni e le poche parole del suo trainer fanno pensare a qualcosa di buono per davvero. I bookmaker hanno reagito ponendo la sua candidatura tra i 25/1 ed i 16/1 nei vari antepost delle 1000 Ghinee 2015, e a 20/1 generico per le Oaks inglesi.
In giornata a Chantilly c'era anche il Prix du Chêne du Coup de Foudre, una condizionata per cavalli di 3 anni sui 2000 metri ma stavolta poco di buono per Joann Al Thani: La sua Jarada (Sea The Stars), al debutto per il training di Alain de Royer Dupre con Lanfranco Dettori a bordo, non è andata oltre ad un 4° posto.

1 commento:

  1. Ma noi italiani come possiamo competere in un mondo dove un puledro costa 5 milioni di ghinee?

    RispondiElimina

Commenta qui