STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 17 aprile 2019

La campionessa Almond Eye rinuncia all'Arc de Triomphe. Niente sfida ad Enable e Sea Of Class..

La notizia è di quelle toste da digerire. La campionessa Almond Eye (Lord Kanaloa), vincitrice della triple crown al femminile in Giappone, della Japan Cup G1 contro i maschi e del Dubai Turf G1 a Meydan con una prestazione superlativa, dunque in corsa per sfidare Enable (Nathaniel) nell'Arc de Triomphe, rinuncerà alla possibile consacrazione nell'Arc de Triomphe G1.
Il motivo stavolta non risiede in un infortunio ma per precisa scelta del suo entourage che ha deciso autonomamente, per il benessere della cavalla, di rinunciare al tilt di Longchamp nonostante l'allenatore Sakae Kunieda ed il fantino Christopher Lemaire avevano espresso grandissimo entusiasmo per la più importante corsa europea. 
Tuttavia, la Silk Racing, proprietaria sindacato di Almond Eye, ha rilasciato mercoledì una dichiarazione sul proprio sito Web indirizzata a "Tutti coloro che supportano Almond Eye".
Lo statement afferma che la decisione di bypassare l'arco è stata presa dopo aver considerato molteplici fattori, tra cui il suo viaggio più recente a Dubai ed i cambiamenti nelle sue condizioni fisiche durante il trasporto e la lunga distanza.
La connection ha espresso anche dubbi eventuali sul terreno pesante e la sua attitudine a farlo e dunque, considerato il tutto, affrontare un viaggio così pesante e dispendioso dal punto di vista energetico, spremendo magari la cavalla per farla essere al top e poi ritrovarsi di fronte ad un terreno pesante, allora è meglio rimanere in casa e correre sul terreno "firm" sul quale ha ottenuto tutte e le sue 6 vittorie in G1. "Ci dispiace molto di non essere in grado di soddisfare le vostre aspettative", ha scritto il direttore del rappresentante di Silk Racing Masafumi Yonemoto nel comunicato. "Dobbiamo giudicare che non è la migliore selezione di corsa per lei in vista delle con
dizioni come l'adattamento ambientale, la gara stessa, l'ambiente di cura dopo la gara, e il trasporto a lunga distanza".
Almond Eye è stata la seconda favorita nell'antepost per l'Arc, fin quando era in corsa per il summit, insieme a Sea Of Class, e dietro la duplice vincitrice Enable. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui