STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 14 aprile 2019

First Crop Sires: Primo vincitore per American Pharoah a Naas. Monarch Of Egypt verso Ascot..

Il Triple Cown hero American Pharoah (Pioneerof The Nile), campione in pista nel 2015 quando fu capace di cancellare il mito di Affirmed quasi 40 anni dopo dall'ultima vittoria di un cavallo nella triplice americana, ha cominciato bene anche come stallone. 
Il tutto non è successo in America, dove era possibile prevederlo, ma a Naas grazie al primo corridore che ha subito vinto. Lui si chiama Monarch Of Egypt, è allenato da Aidan O’Brien ed è di proprietà di una connection formata da Peter M Brant, business americano, in connection con Mrs J Magnier & M Tabor & Derrick Smith. Il 2 anni ha risolto la prima divisione di una maiden sui mille metri di Naas, e lo ha fatto con grande stile seguendo il gruppo dei candidati e superandoli di slancio ottenendo un risultato che parla di 2 lunghezze e tre quarti su Ming Warrior (No Nay Never) e In The Present, quest'ultimo figlio di un altro first season sire in Karakontie, di cui però parleremo a tempo debito.
Ricordiamo che American Pharoah funziona all'Ashford Stud in Kentucky ad un tasso di monta già privato, ma quando aveva cominciato lo aveva di $110,000. Un predestinato che in corsa seppe vincere 2 G1 a 2 anni e 6 G1 a tre anni, comprese tutte e tre le prove della triple crown e quindi Kentucky Derby, Preakness Stakes e Belmont Stakes, dopo 37 anni dall'ultimo che ci era riuscito, e completando la stagione con la vittoria nella Breeders' Cup Classic. In razza i suoi primi figli hanno strabiliato e si parla di un crack assoluto anche come riproduttore. 
Quanto a Monarch Of Egypt, si tratta di un cavallo acquistato per $750,000 alle Keeneland September Yearling Sale da MV Magnier & White Birch Farm, ed è un prodotto della fattrice Up (Galileo), vincitrice delle Blandford Stakes, ed è una sorellastra del campione e stallone Dutch Art (Medicean). Up ha uno yearling da Pioneerof The Nile (Empire Maker), il papà di American Pharoah recentemente scomparso.
Qui sotto alcune reazioni social alla vittoria di Monarch Of Egypt, tra cui anche le parole di Aidan O'Brien per un cavallo promettente che potremmo rivedere ben presto al Royal Ascot.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui