STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 28 aprile 2019

Capannelle: Out Of Time giustizia Mission Boy nel Premio Parioli G3! Male l'ospite Boitron

La linea di Pisa che trionfa. A distanza di qualche anno da Salford Secret, ecco un altro figlio di Sakhee's Secret (Sakhee) vincere il Premio Parioli Shadwell G3 nel nome di Out Of Time che, con in sella Andrea Atzeni, è esploso in una azione dirompente per dilagare nei confronti di Mission Boy (Paco Boy) e Pensiero D'Amore (Zoffany), giunto al terzo, con i tre che si sono staccati definitivamente in lotta rispetto agli altri rivali.
Il sauro di Giuseppino Biccai ha seguito le mosse di Mission Boy, il quale a sua volta aveva seguito la scia di Pensiero D'Amore in una sorta di trenino dal centro della pista. Il vagone era di quelli buoni, ma alla fine a tempo di record, secondo rilevazioni privati, ha vinto un cavallo forse fin troppo trascurato.
Il tempo finale è stato sotto all'1m 35s (esattamente 1m 34,9s), che se venisse confermato anche dopo seconda lettura, sarebbe il record di tutti i tempi sul miglio di Capannelle.
Per la cronaca quarto, ma a 6 lunghezze dal terzo, Gates Of Horn (Morpheus), finito molto forte all'epilogo. Ma i primi tre erano staccatissimi rispetto ai rivali. Dunque 1-2-3 di Stefano Botti nel Parioli. Il vincitore è prodotto della fattrice Calma Apparente, già madre di Act Of War (Mujahid) che vinse lo scorso anno il Regina Elena G3. Feeling Classico, non c'è che dire. Tristemente ultimo l'ospite inglese Boitron (Le Havre), molto atteso ma gradualmente risucchiato dal gruppo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui