STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 6 giugno 2019

Giappone: Teruya Yoshida acquista Commes, seconda di Poules G1. Infatuazione giapponese per Le Havre

La prima trattativa di calciomercato della stagione, o ippica mercato, andata a buon fine, anche se con i cavalli la finestra è sempre aperta tutto l'anno, riguarda Commes (Le Havre), la seconda arrivata di un muso delle Poule d'Essai des Pouliches G1 a Longchamp alle spalle di Castle Lady (Shamardal), è stata acquistata privatamente da Teruya Yoshida con finalità di farne una fattrice da esportazione in Giappone.
La 3 anni, una homebred di Gerard Augustin-Normand, si era rivelata a Deauville in Agosto dopo una vittoria facile con 3 lunghezze. Poi 3 secondi posti consecutivi, incluso il muso nella Classica francese. 
Yoshida aveva acquistato anche La Cressonniere (Le Havre) e Avenir Certain (Le Havre), sempre privatamente, dopo la vittoria delle Poules e prima del Prix de Diane G1, obiettivo di Commes per il prossimo 16 Giugno.
La lungimiranza dell'allevamento giapponese è nota, con l'acquisto sovente di alcune delle migliori cavalle europee per cercare di rinnovare il parco fattrici data la notevole influenza del sangue di Sunday Silence, da valorizzare sempre di più. Vi raccontiamo qualcosa in più..
Quella per Le Havre (Noverre) è una delle più grandi infatuazioni per uno dei più grossi allevatori giapponesi. Si noti che la Shadai Farm è una delle più grandi al mondo con più di 1000 fattrici, 400 yearlings ogni anno, e 30 stalloni incluso il famoso Deep Impact.
I tre fratelli Yoshida, Teruya (nella foto, a sinistra), Katsumi e Haruya continuano insieme la tradizione dell'allevamento familiare. In effetti, è stato il loro nonno un secolo fa (negli anni Venti) a creare l'allevamento importando cavalle americane durante il periodo del proibizionismo.
Più tardi, il figlio del creatore dell'allevamento giapponese riprese gli affari negli anni 70. Prima che i suoi tre figli sviluppassero l'allevamento in modo esponenziale. Ed è proprio in Francia e in Inghilterra che non esitano a sborsare somme astronomiche per i loro acquisti. Negli ultimi cinque anni, i fratelli Yoshida hanno speso, secondo una stima, non tutti gli acquisti sono fatti all'asta pubblica, più di $ 100 milioni per l'acquisto di fattrici con origini prestigiose negli Stati Uniti e in Canada. Europa. "Compro solo, non vendo mai, eccetto alcuni puledri, ma in ogni caso, mai le fattrici buone", ha detto Teruya Yoshida alla stampa inglese.
Le Havre occupa dunque un posto importante nei loro asset. Il figlio di Noverre (Rahy), scommette Yoshida, sarà un grande padre di fattrici e non solo. Il 10 Marzo scorso in Giappone ha vinto l'Hochi Hai Fillies Revue G2 Pourville (Le Havre), che fu acquistata quando era in utero a sua mamma Kenhope (Kendargent), vincitrice di G3, per £480,000gns nel 2014.
In effetti lo stesso Noverre era considerato un buonissimo "broodmare sire", mentre per ciò che riguarda Le Havre siamo di fronte ad una delle più interessanti storie dell'allevamento ippico.
In corsa è stato un campione capace di vincere anche il Prix du Jockey Club G1. Entrato in razza presso l'Haras de la Cauviniere, è stato Leading 1st crop sire in Francia nel 2013 ed il suo tasso di monta è aumentato a €7,000 nel 2014, poi €20,000 nel 2015, €35,000 nel 2016, €60,000 nel 2017 prima di essere spostato a Montfort et Preaux e scendere, in questo 2019, a €45,000. 




Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui