STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 14 giugno 2019

Scommesse: Nasce il "Totalizzatore" globale per il Royal Ascot. Ben 30 paesi coinvolti..

Un paio di novità molto interessanti in vista del Royal Ascot. Noi, dall'Italia dobbiamo aspettare quasi l'ultimo momento per capire se avremo l'accettazione di gioco, come se fosse un male necessario o un fastidio, mentre all'estero come al solito si muovono prima ed in grande.
La prima riguarda il Giappone con la JRA, Japan Racing Association, che ha dato il via alle scommesse per il Royal Ascot per la prima volta nella storia con la possibilità di scommettere sul market nipponico le Prince Of Wales's Stakes. 
Una corsa sola, ma importante, e non solo perchè trainata da Deirdre (Harbinger), partecipante "giallo", per Mitsuru Hashida ed i colori di Toji Morita, ma perchè ci credono e basta nel fatturato e nelle scommesse.
Altra notizia, decisamente più importante e riportata dal Racing Post di ieri ma se ne parlava da almeno un anno, esattamente dal 25 Giugno del 2018 quando un articolo di un giornalista insider aveva lanciato la news.
Sta nascendo infatti una joint venture proprio in occasione del Royal Meeting per intero con una sorta di "World Tote Pool", un totalizzatore mondiale, che offrirà la possibilità di scommettere sul convegno Reale.
Ascot e il Tote sperano infatti in market più grandi e un valore migliore per i giocatori che scommettono su Ascot la prossima settimana e per questo verrà lanciato il primo World Pool in collaborazione con l'Hong Kong Jockey Club. Ci si aspetta che circa 30 singoli "pool" di dieci paesi scommettano in quella che è stata descritta come la prima collaborazione di scommesse in tutto il mondo.
Le scommesse del tote, comprese quelle in corso con Bet With Ascot, saranno mescolate ai pool di Hong Kong con la speranza che aumenti la liquidità nel corso della settimana da £ 20 milioni a oltre 70 milioni di sterline.
Anche i tassi di take-out per le scommesse vincenti e piazzate sono stati ridotti al 17,5% (dal 19,25% al ​​20% rispettivamente) per mescolarsi con gli operatori d'oltremare.
Il direttore delle corse e delle comunicazioni di Ascot, Nick Smith, cauto, ma ha detto: "Potrebbe, col tempo, aprire opzioni interessanti con scommettitori esperti che considerano le scommesse del genere come un'opzione credibile accanto alle multiple e quote fisse. Il punto è che più grande è il pool, maggiore è la liquidità, più è robusto, quindi le persone saranno in grado di scommettere senza il timore che una grande scommessa creerebbe un enorme calo dei prezzi".

Il Racing Post ha risposto a 5 domande dei lettori, e noi lo abbiamo tradotto per voi:
Cos'è il World Pool?
World Pool è il meccanismo che il Tote e il Hong Kong Jockey Club hanno in atto per unire - unire le scommesse piazzate nel Regno Unito e Hong Kong per la maggior parte delle gare durante il Royal Ascot di quest'anno 2019. In tutto, circa 30 individui ci si aspetta che le piscine di dieci paesi scommettano nel World Pool.

Qual è l'idea alla base?
Si prevede che il volume delle scommesse di Hong Kong aumenterà le dimensioni dei pool, rendendoli più robusti e dividendi più competitivi rispetto a quote e scambi fissi. Una grande scommessa non dovrebbe ridurre drammaticamente un dividendo, per esempio. La speranza è che crescerà l'interesse per le scommesse in piscina nel Regno Unito, con più World Pools in programma. Le corse beneficerebbero anche di un aumento del prelievo.

Il World Pool funziona su tutte le corse?
No. Hong Kong può prendere solo gare di 24 cavalli o meno così la Royal Hunt Cup, Wokingham, Sandringham e Britannia saranno solo nazionali. Anche Hong Kong non paga il quarto posto, quindi il pool di posti non si combinerà sul 16-runner più gli handicap. Tuttavia, Hong Kong paga il terzo posto nelle gare di sette cavalli e questo sarà anche il caso per i cinque giorni di Royal Ascot.

I clienti noteranno qualcosa di diverso?
Nulla cambia per gli scommettitori quando si piazza una scommessa sul pool. Le scommesse possono essere piazzate con tutti i soliti canali, compresi i negozi di scommesse, online tramite Totepool.com o sui contatori Bet With Ascot in corso. Gli schermi sul campo di Ascot chiariranno quali gare saranno combinate con l'HKJC e che saranno solo nazionali.

Quali scommesse sono coinvolte?
Quest'anno comporterà scommesse sulle vincite e sul piazzamento dei pool, e offrirà anche lo Swinger (prendendo due dei primi tre). Altre scommesse verranno aggiunte in futuro.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui