STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 16 giugno 2019

Milano: The Conqueror schiacciasassi nel Bersaglio! Battuti Trust You e Bloody Love..

Mancava solo il sigillo, la ciliegina sulla torta, ed è arrivata dopo tanto girarci intorno. The Conqueror (Excelebration) domenica a Milano è riuscito finalmente a vincere la sua prima corsa Stakes della carriera, mettendo a frutto una stagione che ne ha esaltato le doti di gran velocista migliorato anno dopo anno. 
Il 4 anni da Excelebration (Exceed And Excel), allenato da Stefano ed Alduino Botti per la scuderia New Age riconducibile sempre alla famiglia Villa, ha messo un timbro enorme sul Premio Bersaglio Lr sui 1200 metri della pista dritta di Milano dominando da un capo all'altro con in sella Dario Vargiu, e lasciando a lottare per le piazze Trust You (Kheleyf), arrivato a 2 lunghezze, con al terzo Bloody Love (Rip Van Winkle).
Due lunghezze che non la dicono abbastanza lunga sulla prestazione del sauro fatto in casa Razza del Velino e portacolori della Scuderia New Age, capace di generare una progressione schiacciante che ha annichilito gli avversari. Oggi aveva tutto a favore: Terreno, forma, distanza, steccato e monta giusta per portare a compimento la missione nel miglior modo possibile. Il tempo finale è stato di 1m 09,1s. Per la cronaca quarto è giunto Foot Of King (Footstepsinthesand). IL RISULTATO COMPLETO QUI.
The Conqueror, che al massimo sinora aveva ottenuto un terzo posto nell'Aloisi G3 mentre era giunto quinto nel Tudini G3 di Roma sul pesante, ha preso subito lo steccato e pigiato sull'acceleratore per dominare la compagnia. Si tratta di un figlio di Excelebration, funzionante per €8,000 in Irlanda e già padre di Barney Roy, è prodotto della fattrice March Madness (Noverre), 5 volte piazzata di Listed in carriera, già madre di Candy Store (Lope De Vega) che ha vinto un paio di Listed e si è piazzata in corse di Gruppo. 
The Conqueror vanta ora 6 vittorie e 4 piazzamenti in 12 corse disputate, si è specializzato sprinter sul finire dello scorso anno dopo una prima parte della carriera con la curva. Aveva bisogno di maturare e lo ha fatto progressivamente. Attualmente è il miglior velocista italiano per potenzialità e consistenza. 


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui