Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, febbraio 08, 2020

Coronavirus: Restrizioni ad Hong Kong! Happy Valley e Sha Tin praticamente deserte. Ma si corre..

Una panoramica di Happy Valley.
The show must go on. Ma con restrizioni. Ad Hong Kong il programma delle corse continua senza sosta, con 10 corse nel convegno di sabato a Sha Tin nonostante l'epidemia di coronavirus incombente e preoccupante in tutta l'Asia. 
La Cina sta predisponendo alcuni importanti piani di emergenza coinvolgendo anche l'Hong Kong Jockey Club e così, nelle ultime settimane, sono stati limitati gli ingressi all'ippodromo che hanno causato ovviamente una perdita importante in fatto di scommesse. 
Anche ad Happy Valley mercoledì scorso, dove l'atmosfera spensierata di metà settimana ha lasciato il posto in una tribuna quasi vuota nelle ultime settimane. E, come dicono giustamente, la situazione peggiorerà prima di migliorare, tanto che il Il CEO dell'HKJC Winfried Engelbrecht-Bresges ha già ipotizzato che le restrizioni indotte dal coronavirus continueranno ad aumentare e sono previste perdite almeno per i prossimi due mesi.
Dopo la decisione di voler limitare il pubblico negli ippodromi, si parla di massimo 1200 persone su una capienza massima di 100,000, mentre a Sha Tin potranno entrare al massimo 9,000 persone, si è deciso di chiudere anche 101 punti scommesse, luoghi di aggregazione che vanno a questo punto evitate, con evidenti riflessi negativi sulle scommesse. Si è corso ed in un posto evoluto come Hong Kong si è giocato online, ma con un movimento di "solo" $100,000 milioni che se da noi sono una enormità mai vista, per Hong Kong rappresenta una minuscola entità. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata