STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 22 maggio 2014

Road to Epsom Derby: Sono 28 i rimasti iscritti all'ultimo forfait. Lista capeggiata da #Australia, ecco i più attesi..

Un totale di 28 cavalli, rappresenta l'elenco dei 3 anni rimasti iscritti al Derby di Epsom G1 del 7 Giugno prossimo. La lista è capeggiata dal favorito Australia (Aidan O'Brien), attualmente proposto a 4/6. Il figlio di Galileo, vincitore di Derby nel 2001, e della campionessa Ouija Board, Oaks winner nel 2004, qui di fianco in una foto per concessione www.racingpost.com, è arrivato terzo nelle 2000 Ghinee di Newmarket alla ricomparsa stagionale. Aidan O'Brien, che cerca la terza affermazione consecutiva nel blue ribbon ed il quarto in assoluto, è rappresentato anche da altri 6 cavalli rimasti negli iscritti: C'è il vincitore del Chester Vase G3 Orchestra (12/1), il vincitore delle Dee Stakes Kingfisher, poi Geoffrey Chaucer (12/1) terzo nel Derrinstown Stud Derby Trial third, poi il secondo del Prix Hocquart Adelaide e Gypsy King.
John Gosden, vincitore nel 1997 con Benny The Dip, sarà rappresentato dal secondo favorito Western Hymn (High Chaparral), imbattuto in 3 uscite, rientrato con una vittoria nel Classic Trial G3 di Sandown del 25 Aprile. Un altro trial winner rimasto ingaggiato è Snow Sky, che ha vinto quello di Lingfield, rimasto iscritto per Sir Michael Stoute anche se Lord Grimthorpe, manager di Khalid Abdullah, ha detto che c'è l'opzione King Edward Stakes G2 ad Ascot.
Altro vincitore di trial è Fascinating Rock (Dermot Weld, 12/1), che ha guadagnato la vittoria e la candidatura dopo che i commissari hanno tolto la corsa a Ebanoran (John Oxx, 16/1) nel Derrinstown Stud Derby Trial di Leopardstown dell'11 Maggio. 
Peter Chapple Hyam, vincitore del Derby con Dr Devious e Authorized, avrà in corsa Arod (Teofilo), allevato da Alberto Panetta, e secondo delle Dante Stakes G2 di York. Da quel trial ci sarà anche True Story (Manduro), mentre The Grey Gatsby (Mastercraftsman) non essendo iscritto ad Epsom correrà il Prix du Jockey Club in Francia. Willy Haggas, l'unico allenatore ad avere lo strike rate del 100% nel Derby grazie all'unica partecipazione e relativa vittoria con Shaamit nel 1996, proporrà Our Channel, vincitore di un convulso Derby Trial di Epsom Downs del 23 Aprile. Ci sarà Kingston Hill (Roger Varian, 14/1) con Andrea Atzeni in sella: Imbattuto a 2 anni, compreso il Racing Post Trophy G1 di Doncaster, è rientrato nelle 2000 Ghinee finendo 8°. Dalla Francia sembra che Karakontie (Jonathan Pease, 20/1), vincitore di Prix Jean Luc Lagadere e Poule d'Essai des Poulains (French 2,000 Guineas) possa partecipare. Sempre dalla Francia un contender ulteriore potrebbe essere Norse Prize (Myriam Bollack-Badel), da Meydan arriva invece Toast Of New York (Jamie Osborne, 25/1), che a Dubai ha vinto il Derby degli Emirati Arabi Uniti ed è stato supplementato al costo di £75,000, come dovranno fare tutti gli interessati entro il 2 Giugno al massimo. Ecco l'antepost proposto da Coral: 4/6 Australia, 10/1 Western Hymn, 12/1 Fascinating Rock, Geoffrey Chaucer, Orchestra, 14/1 Kingston Hill, 16/1 Ebanoran, Snow Sky, True Story, 20/1 Arod, Karakontie, 25/1 Toast Of New York, 33/1 bar

5 commenti:

  1. Mi sembra che Australia non abbia proprio rivali

    RispondiElimina
  2. Attenzione, epsom e sempre una corsa con insidie, secondo me australia logico favorito ma quota troppo bassa.

    RispondiElimina
  3. Dire che Galileo è il miglior stallone per cavalli in erba dell'emisfero nord, è assolutamente condivisibile e probabilmente vero. Diverso affermare che dia cavalli da derby visto che gli unici vincitori da tale padre sono stati New Approach e l'anno passato Ruler of the world, in una edizione sub-standard per qualità. A mio avviso da come ha corso le ghinee credo che Australia non abbia la stamina per primeggiare nel derby, sarà forse protagonista ma credo che abbia più possibilità in corse attorno ai 10f.
    Ritengo che il vero cavallo da battere e costruito per il derby sia Kingston Hill.....

    RispondiElimina
  4. Giorno di festa per l'Ippica italiana!!!!
    Finalmente Ruffo se ne va(non ha più amici che gli rinnovano l'incarico),era ora,tre anni senza far niente e 300.000 euro dei contribuenti buttati via!!! e dire che qualcuno aveva gioito...per la serie i senza vergogna.

    RispondiElimina
  5. Non sono un esperto di pedigree ma mi sembra strano che un Galileo-Ouija Board non abbia la stamina. Potrebbe non gradire il percorso ma per me è proprio un'altra categoria.
    Facciamo pure festa ma qui cambiano le persone continuamente e l'unica cosa che peggiora sempre è la situazione della nostra ippica.

    RispondiElimina

Commenta qui