STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 7 maggio 2014

Se n'è andata Al Bahathri, bandiera di Hamdan Al Maktoum ed icona del Derrinstown Stud da fattrice

Il Derrinstown Stud ha diffuso una notizia qualche ora fa, riguardante la perdita di una pedina importante e della scomparsa di una icona dell'allevamento di Hamdan Al Maktoum, e cioè la campionessa Al Bahathri (Blushing Groom) che è passata a miglior vita serenamente presso l'allevamento irlandese all'età di 32 anni. Allevata in Kentucky da Tom Whitney della Gainesway Farm, fu acquistata per $650,000 alle Keeneland July Sale e messa in allenamento a Newmarket da Tom Jones. In corsa vinse le Lowther Stakes e le Princess Margaret Stakes a due anni, dimostrandosi una cavalla di Classe a 3 anni piazzandosi seconda nelle 1000 Ghinee sulla strada di Oh So Sharp, e poi vinse le Irish 1,000 Guineas, Coronation Stakes e Falmouth Stakes concludendo con 6 vittorie in 12 uscite. In suo nome è stato titolato una delle principali piste di allenamento a Newmarket. In razza ha ripetuto il successo in pista, producendo 8 vincitori su 13 cavalli nati. I migliori in pista sono stati Munir (Indian Ridge) ed Haafhd (Alhaarth), vincitore delle 2000 Ghinee e stallone. La famiglia di Al Bahathri, attraverso le sue figlie, si è altresi sviluppato grazie ai successi di Gladiatorus (Silic) vincitore di Dubai Duty Free e stallone in Italia, e la superstar di Hong Kong Military Attack (Oratorio), senza dimenticare il globetrotter Red Cadeaux (Cadeaux Genereux).

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui