STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 15 maggio 2014

USA news: California Chrome pronto anche per le Preakness Stakes, sorteggiato lo steccato 3. Verso la Triple Crown..

La corsa continua, la maledizione chi lo sa. Verso la triple crown americana, che sfugge dal 1978 quando Affirmed vinse Kentucky Derby, Preakness Stakes e Belmont Stakes. Ci hanno provato in tanti e molti ne hanno vinte solo 2 di 3, alimentando il tabu. Ci riprova California Chrome (Lucky Pulpit), vincitore per distacco della corsa delle rose, che proprio ieri ha pescato il 3 di steccato nelle Preakness Stakes G1 da $1,5 milioni di Pimlico sabato 17 Maggio. Dovrà vincerla per sperare di essere il cavallo abile a spezzare l'incantesimo e poi dovrà puntare ai 2400 di Belmont.. missione tostissima. Il cavallo di Steve Coburn e Perry Martin, ancora montato da Victor Espinoza, è il logico favorito di una corsa con 10 cavalli al via. Art Sherman ha detto che per lui è tutto ok, in fondo la distanza è ancora buonissima.. ma il vero ostacolo per California, qualora dovesse vincere, sarebbe la fatica e la pressione dei media che da troppo tempo rincorrono con una falce la maledizione. I fantasmi di Real Quiet (Quiet American), Smarty Jones (Elusive Quality), Funny Cide (Distorted Humor), Big Brown (Boundary) e I'll Have Another (Flower Alley), cinque casi di vincitori delle prime due prove e, solo piazzati, infortunati o fermati, nell'ultima prova.. sono solo le ultime vittime della sindrome Triple Crown, pronti a gufare o a tifare.

1 commento:

  1. Real Quiet perse di un baffo una corsa incredibile altrimenti non parleremmo più di maledizione.big brown era cotto al dutrow..cmq sarebbe una bella storia dovesse chiudere la triplice.cavallo e team sono simpatici e quindi in bocca al lupo.
    rotsh

    RispondiElimina

Commenta qui