STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 26 maggio 2014

Francia: Cirrus Des Aigles colpisce ancora! Suo anche il Prix d'Ispahan, è la 20° vittoria in carriera. Male Olympic Glory, solo quarto. We Are vince il Saint-Alary porta in su il Derby Italiano..

Un paio di risultati importanti dalla Francia: Il cavallo di una vita Cirrus Des Aigles (Even Top) ha ottenuto la sua vittoria numero 20 in carriera, per oltre €6 milioni vinti, che ha riportato finalmente il Prix d’Ispahan G1 sui 1850 metri di Longchamp, sotto la spinta di colui che lo interpreta sempre al meglio: Christophe Soumillon. Il castrone di 8 anni, allenato da Corine Barande-Barbe, ha dato seguito alla brillante affermazione nel Ganay G1 dove dispose di Treve, battendo il Freddy Head Anodin (Anabaa), con al terzo Pollyana (Whipper). Nulla da fare per Olympic Glory (Choisir), a corto di fiato sui lunghi 1850, e un filo stanco dopo le fatiche della scorsa settimana a Newbury nelle Lockinge Stakes G1 dove vinse molto bene. Non si capisce molto bene questa mossa da parte dei Qatarioti, ma forse nell'ottica di investimenti in quel di Longchamp (stanno contribuendo al rifacimento dell'ippodromo parigino del quale abbiamo parlato settimane fa) volevano vitalizzare un Ispahan altrimenti un pò debole, rimpolpando oltre a Cirrus con un altro campione. Cirrus Des Aigles invece non smette di stupire, è andato davanti e nemmeno ha faticato troppo finendo in 1m 57.98s (slow by 4.98s). Ora si parla del prossimo obiettivo che pare essere la Coronation Cup G1 di Epsom, fra un paio di settimane. IL VIDEO DELL'ISPAHAN CLICCANDO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Poco prima a Longchamp, una spinta per il nostro Derby è arrivata dalla vittoria di We Are (Dansili) nel Prix Saint-Alary G1. La femmina, imbattuta in 3 uscite, prima di vincere questa si era affermata nel Prix Comrade, una condizionata in erba sul doppio chilometro di Saint Cloud, dove fu davanti ad Oil Of England (Lord Of England), poi arrivato terzo nel Derby Italiano G2 a qualche lunghezza da Dylan Mouth. Ecco perchè diciamo che sono importanti i confronti esteri. Questa è una linea solida che supporta il nostro Derby...Per inciso, il terzo di quel giorno Garlingari (Linngari) si è piazzato secondo a Bordeaux in Listed. 
Tornando a We Are, si tratta di una cavalla di proprietà di George Strawbridge, allenata da Freddy Head, i quali a meno di un anno dal ritiro della campionessa Moonlight Cloud (Invincible Spirit), hanno un'altra cavalla su cui puntare. 
We Are con un bel cambio di marcia ha tenuto a margine l'altra imbattuta nella compagnia, Vazyra (Sea The Stars), finita a varie lunghezze dalla vincitrice. Magari non sarà la migliore Aga Khan, c'è Shamkira (Pivotal) che andrà difatti diretta al Diane G1 dove dovrebbe correre anche la vincitrice del Saint-Alary G1. IL VIDEO DEL PRIX SAINT-ALARY CLICCANDO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
In Germania la The Waldemar Hickst Ajaxana (Rock Of Gibraltar) ha invece concluso da favorita la sua corsa nelle German 1,000 Guineas G2 di Dusseldorf nellla giornata di domenica. Seconda nel trial di Colonia, le Schwarzgold-Rennen G3, ben arroccata allo steccato ha tenuto a bada le due di Andreas Lowe Indian Rainbow (Indian Haven) e Diamond Dove (Dr Fong). Queste, in caso i tedeschi decidessero di venire, verrebbero anche buone per il Lydia Tesio G1, ma è presto fare questi discorsi

2 commenti:

  1. non riuscivo a spiegarmi la scelta di far correre Olympic Glory in questa corsa.tra le altre cose
    il cavallo ha poco fisico.il tuo discorso spiega tutto,certo che non è un bello spot..o'brien ha dichiarato che magican ha corso ieri perché la tatts goldcup rischia di perdere lo status di gr1 e quindi deve sostenere la corsa e le corse irlandesi in generale.sarò un visionario ma secondo me bisogna correre solo quando si pensa/spera/,crede di vincere.
    rotsh

    RispondiElimina
  2. La programmazione e il trattamento di Olimpic Glory non meritano alcun commento se non disprezzo per coloro che hanno dato quest'umiliazione al cavallo portandolo a confrontarsi su una distanza a tutti nota come eccessiva Saranno anche i nuovi padroni dell'ippica e portatori di ingenti capitali ma tali scelte non vanno certo nel senso della reale valorizzazione del purosangue

    RispondiElimina

Commenta qui