STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 4 novembre 2017

America, #BreedersCup: World Approval vince il Mile di superiorità, nel Juvenile volo di Good Magic. Che tempi..

Riprendiamo il racconto parlando della Breeders' Cup Mile G1 sul miglo in erba, vinta dall'americano World Approval (Northern Afleet), un grigio di 5 anni allenato da Mark Casse e con in sella John Velazquez, il primo favorito a segno della serata a 3/1, che si è dimostrato molto forte e ha dato seguito al suo ruolo di miglior miler americano. Dopo aver seguito a metà gruppo, ha sfoderato una gran progressione per vincere nettamente il suo terzo G1 consecutivo sul segmento.
World Approval era reduce da 2 vittorie al massimo livello sia sul pesante di Saratoga nel Fourstardave Handicap G1, sia a Woodbine nelle Ricoh Woodbine Mile Stakes G1 nei confronti di Lancaster Bomber (War Front) che si è ancora piazzato in una prova dai ritmi serrati sin dall'inizio, quasi con parziali da velocisti, e tempo finale sul miglio di 1:34.55. Pazzesco. Sfortunatissima Roly Poly (War Front), ultima per tutto il percorso, capace di progredire ma solo alla fine senza mai trovare spazio vitale alla sua sinistra e nemmeno fortunato è stato Ribchester (Iffraaj) che ha corso benissimo ma non si è mai steso come si sperava.. 
Il vincitore è un 5 anni allevato dal Live Oak Stud, di proprietà del Live Oak Plantation, sempre cresciuto al sole di Ocala, che in carriera ha ottenuto 11 vittorie in 24 corse disputate per oltre $3 milioni in somme vinte. Peccato sia un castrone. IL VIDEO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nel Sentient Jet Breeders' Cup Juvenile (Grade 1) sul miglio e 110 yards, ancora una piccola sorpresa con la vittoria
andata a Good Magic (Curlin) che a 12/1 è andato a riprendere i fuggitivi e se li è pappati tranquillamente con in sella Jose Ortiz ed il training di Chad Brown. Il vincitore è un figlio del campione Curlin (Smart Strike), che funzionava nel 2017 al tasso di $150,000, il quale ha ribaltato i riferimenti di Saratoga in G2 e Belmont in G1 con Hazit e Firenze Fire.
Il cavallo di proprietà della Five Racing Thoroughbreds & Stonestreet Stables LLC ha battuto Solomini (Curlin) mentre il favorito americano Bolt D'Oro (Medaglia d'Oro), precedentemente imbattuto in 3 uscite, non è riuscito a dare seguito al filotto giostrando dalle retrovie e recuperando molto. Chi ha corso male, o meglio fin troppo da protagonista, è stato U S Navy Flag (War Front), il vincitore delle Dewhurst Stakes G1, che è stato impiegato in avanti con parziali esageratamente esasperati (primi 200 metri in 22 secondi e spiccioli), tanto da calare moltissimo nella seconda parte di gara ed arrivare rallentato. Good Magic, pagato $1,000,000 a Keeneland, con questa vittoria si è praticamente guadagnato il ruolo di favorito nel prossimo Kentucky Derby.
IL VIDEO QUI. IL RISULTATO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui