STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 18 ottobre 2018

Ascot, arriva il Champions Day!! Cracksman al passo d'addio, ma con il paraocchi. Roaring Lion opta per le QEII!

In Inghilterra la mattina di giovedì è sempre giorno di dichiarazione dei partenti ufficiali in vista degli appuntamenti del sabato. 
Ed in questo fine settimana non ci sarà solo l'Italia con la giornata di San Siro, ma in maniera diametralmente opposta la qualità la farà da padrone ad Ascot, perchè è il giorno del Champions Day in programma il 20.
Dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni ecco allora compilati i campi partenti per le 4 corse di G1, ed una di G2, che costituiranno l'asse portante della giornata. In programma, nell'ordine, la Qipco British Champions Long Distance Cup (Group 2) sulle 2 miglia, le Qipco British Champions Sprint Stakes (Group 1) sui 1200 metri con 17 cavalli al via, le Qipco British Champions Fillies & Mares Stakes (Group 1) sul miglio e mezzo le femmine al via, le Queen Elizabeth II Stakes (Group 1) (Sponsored By Qipco) e appunto le Qipco Champion Stakes (British Champions Middle Distance) (Group 1) sui 2000 metri. Continuando a leggere i dettagli della giornata e le novità su Cracksman e Roaring Lion..
La prima notizia è che Cracksman (Frankel) ci sarà e sarà per lui il passo d'addio alle corse, prima dell'ingresso in razza. Sulla rete ci si sta chiedendo quale sarà il suo nuovo stud dove funzionerà nel 2019. I più accreditati sono il Darley e il Cheveley Park Stud. Ma questo lo scopriremo solo dopo.
Diciamo subito che non ci sarà lo scontro con Roaring Lion (Kitten's Joy), perchè il grigio, sempre allenato da Gosden, correrà le Queen Elizabeth II Stakes di cui parleremo più sotto. Nelle Champion Stakes, in programma alle 16,50 ora italiana, saranno in 8 al via capitanati da Cracksman, appunto, che correrà per la prima volta in carriera con il paraocchi. Il terreno soffice, previsto per sabato, lo aiuterà già molto. In sella Frankie Dettori. Gli altri 7 sono Capri (Galileo), quinto nell'Arc di Enable, poi Crystal Ocean (Sea The Stars), Maverick Wave (Elusive Quality), Rhododendron (Galileo), Subway Dancer (Shamardal), Monarchs Glen (Frankel), Verbal Dexterity (Vocalised). IL CAMPO PARTENTI COMPLETO QUI.
  • Nelle QEII, in programma alle 16,15, come anticipato, ci sarà Roaring Lion che però dovrà fronteggiare 14 cavalli. Il grigio di Fahad Al Thani sarà il favoritissimo ma non è che sia proprio a suo agio sul terreno presumibilmente morbido. Comunque avrà contro Laurens (Siyouni), titolare di una suite di 4 G1, con in sella P J McDonald, supplementata per l'occasione. IL CAMPO PARTENTI COMPLETO QUI.
  • Altre cose importanti da dire sono che nella Long Distance Cup G2 si rivede ancora Stradivarius (Sea The Stars) che avrà in sella Frankie Dettori, ed avrà contro altri 6 avversari di livello medio, stayer comunque che faranno perno sulla condizione. IL CAMPO PARTENTI QUI
  • Nella prova sullo sprint ecco 14 velocisti capitanati da Harry Angel (Dark Angel) che deve sfatare il mito di Ascot, dall'alto della sua qualità. Contro avrà Limato (Tagula) e Librisa Breeze (Mount Nelson), tra gli altri. IL CAMPO PARTENTI QUI
  • Nella prova invece riservata alle sole femmine, le Champion Fillies & Mare G1, sono in 11 al via ma con tre punte in Coronet (Dubawi), Magical (Galileo), reduce dall'Arc de Triomphe G1, e Lah Ti Dar (Dubawi) che ha tentato il St Leger contro i maschi perdendo l'imbattibilità, ma arrivando seconda. IL CAMPO PARTENTI QUI.





Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui