STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 28 ottobre 2018

Il bello del sabato in Europa. O'Juke riporta il St Leger in Italia. Magna Grecia vince il Vertem Trophy...

Il sabato appena vissuto è cominciato subito forte con l'affermazione di Winx nel Cox Plate G1 per la quarta volta consecutivamente, ma ci sono stati comunque altri motivi di interesse vario che hanno resto ancora più interessante la giornata in Europa. 
In particolare in Italia a San Siro con il St Leger, in Inghilterra a Doncaster con l'ultimo G1 della stagione 2018 ed in Francia a Saint Cloud con il Criterium per i 2 anni sui 2000 metri, cui farà seguito oggi quello sul miglio. 
  • A San Siro il castrone di 3 anni O’Juke (Jukebox Jury), nella foto di Enzo De Nardin, ha messo in fila tutti i tedeschi nel St Leger, regalando uno dei più importanti giorni della carriera per Lucia Lupinacci e Nicolò Simondi, in qualità di allenatori. O’Juke, cavallo maturato tardissimo, ha seguito le mosse del leader tedesco Valajani (Jukebox Jury) e poi a 400 dal palo ha fatto capire di avere ancora tanta energie nel serbatoio, passandolo di slancio grazie ad una perfetta gestione in sella da parte di Sergio Urru on board. Valajani, scelto da Adrie De Vries, ha tenuto il secondo mentre il terzo è andato a Tirano (High Chaparral), con il quarto posto preso dall'atteso Ernesto (Reliable Man), piazzato di St Leger tedesco. Dopo tanti anni di predominio straniero, il St Leger è tornato agli italiani grazie ad O’Juke che ha vinto questa corsa 16 anni dopo Maktub (Love The Groom) che lo fece suo nel 2002. Si tratta di un cavallo che sembra abbia ancora grossi margini di miglioramento, ha solo 5 uscite in carriera, ed è alla terza vittoria. Si tratta di un cavallo allevato in Francia da Julie e Francine Mestrallet ed acquistato per sole €7,000 da Nicolò Simondi alle Arqana October Yearling Sale. La mamma è O’Keefe (Peintre Celebre) che è non ha mai vinto, ma ha prodotto anche il tre anni O’Ffensive (Anodin), vincitore in Slovacchia. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • In Inghilterra si è tenuto l'ultimo G1 della stagione a Doncaster, con il Vertem Futurity Trophy Stakes (ex Racing Post Trophy), vinto dal favorito e supplementato Magna Grecia (Invincible Spirit) che ha lottato e tenuto botta su Phoenix Of Spain (Lope De Vega), sopravvivendo anche ad un intervento dei commissari che poi hanno confermato il tutto, con al terzo posto Western Australia (Australia). La corsa è stata un mega spot per Tattersalls che ha visto i primi 3 acquistati lo scorso anno a Newmarket per, rispettivamente, 340,000gns da foal, 220,000gns da yearling e 260,000gns sempre dal Book 1 ma il giorno successivo. Anche la mamma Cabaret (Galileo) è passata per Tattersalls....Per Aidan O'Brien era la nona vittoria in questa corsa, ha dichiarato che Magna Grecia è un cavallo tosto che probabilmente starà oltre il miglio, ed anzi sembra possa essere un cavallo da Derby. Lo scopriremo. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
  • A Saint Cloud 4 corse di Gruppo capitanate dal Criterium de Saint-Cloud G1 sui 2000 metri aperto a maschi e femmine, che è andato appunto ad una femmina tanti anni dopo l'ultima a averlo vinto, 12 anni fa con Passage Of Time. Nel 2018 è stato il turno di Wonderment (Camelot), di proprietà di Stella F Thayer, presidente del National Museum of Racing and Hall of Fame, grazie ad una paziente monta di Stephane Pasquier e con il training di Nicolas Clement. Al secondo Sydney Opera House (Galileo), terzo Fox Tal (Sea The Stars) di proprietà della King Power di Vichai Srivaddhanaprabha, che si è goduto questo piazzamento prima di morire in un incidente aereo...di cui parleremo in altro post. Allevato Manfred Wurtenberger e Reinhard Stockli, la femmina fu pagata €60,000 alle Arqana October Yearling Sale. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui