STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 1 ottobre 2018

Mondo del turf: Notiziario del 1° Ottobre sponsorizzato dalla RideTech. Japan vince le Beresford, 18° per O'Brien. Francia, America, Italia..

Il lunedì è tempo di bilanci anche per quanto accaduto nel mondo del purosangue in Europa, e non solo. Parliamo soprattutto delle note più interessanti tra Irlanda, Francia, Italia ed America. Senza dimenticare che la settimana che si apre è quella del Prix de l'Arc de Triomphe G1 che andrà in scena domenica prossima insieme ad altri G1 importanti come il Prix Marcel Boussac, il Lagardere, l'Abbaye, il Prix de l'Opera ed il Prix de la Foret. 
Nelle prossime ore faremo il punto sui rimasti iscritti e su quello che ci aspetta nella più grande domenica dell'anno per chi ama il galoppo. Ma ora sotto con il notiziario del 1° Ottobre. 
La news è sponsorizzata dalla RideTech, azienda che ha sviluppato un nuovo rivoluzionario prodotto. Direttamente dagli ingegneri FIA in Formula 1 ecco le cinghie super resistenti e super leggere, testate e garantite. Maggiori informazioni cliccando su questo LINK. La pagina Facebook disponibile QUI per tutte le novità, le promozioni ed i video. La presentazione cliccando QUI. Per conoscere le news della domenica appena trascorsa in Europa, continua a leggere più sotto.
  • In Irlanda, a Naas, sono andate in scena le Beresford Stakes G2 vinte per la 18° volta in carriera da Aidan O’Brien grazie a Japan (Galileo), fratello pieno della seconda arrivata delle Oaks G1 e Preis der Diana G1 Secret Gesture, che ha battuto i compagni di scuderia Sovereign (Galileo) e Mount Everest (Galileo), nelle ultime battute della corsa con in sella Seamie Heffernan, con il terzo posto alla fine pizzicato da Power Of Now (Camacho). Allevato da Newsells Park Stud è stato pagato £1,3 Milioni al Book 1 delle Tattersalls October Yearling Sale, dando spinta ad un ulteriore fratello che passerà come Lot 109 nella stessa asta. La mamma è Shastye (Danehill), acquistata nel 2013 per £3,6 M nel 2013. Settimo al debutto al Curragh ad inizio Settembre, ha vinto la sua maiden a Listowel prima dell’affondo nelle Beresford. 
  • In Francia ha vinto una vecchia conoscenza del nostro galoppo. Il 7 anni Potemkin (New Approach), vincitore del Premio Roma un paio di stagioni fa, ha vinto una Listed a Strasburgo nella giornata di domenica. Il castrone è allenato da Andreas Wohler, possibile di nuovo un suo summit a Capannelle il 4 Novembre nella grande giornata di Roma. 
  • In Italia di importante, oltre al Merano di cui abbiamo parlato in un precedente post, c’era anche il Villa Borghese vinto di spunto da Frutireu (Casamento) che ha collezionato così la sua prima corsa di stakes in carriera migliorando tantissimo. Da lui ci si aspetta un ulteriore passo in avanti. Frutireu, portacolori della Rencati, fu pagato £62,000 alle Tattersalls October Yearling Sales. In sella un Dario Vargiu puntualissimo a respingere Carlo Fiocchi (autore di un poker in giornata) in sella a Menuhin.
  • In America, sabato, a Santa Anita forse è nata un’altra stella a firma di Bob Baffert. Game Winner (Candy Ride) ha mantenuto l’imbattibilità in 3 uscite nelle American Pharoah Stakes G1 per i 2 anni.
  • Nelle Jockey Club Gold Cup Stakes G1 sui 2000 metri in sabbia, secondo e terzo posto per gli europei Thunder Snow (Helmet), con Soumillon, e Mendelssohn (Scat Daddy) con vittoria andata a sorpresa a 46/1 a Discreet Lover (Repent).

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui