STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 9 settembre 2017

Haydock: #Harry Angel spadroneggia nella 32Red Sprint Cup! Battuti Tasleet e The Tin Man, male Brando

Una accelerazione degna del miglior sprinter, quale è in questo momento. Harry Angel (Dark Angel) ha replicato la vittoria della July Cup G1 di Newmarket a metà Luglio, vincendo in maniera ancora più convincente la 32Red Sprint Cup G1 di Haydock con uno stile impeccabile, eccellente, cementando le credenziali di leading speedster grazie ad una prestazione tutto pepe. Con Adamo Kirby in sella, il pensionario di Godolphin alle dipendenze di Clive Cox è partito forte e si è subito messo in prima linea con tutti alle sue spalle acquattati per prenderlo di sorpresa. Harry ha accettato le regole del gioco, portandoli però tutti a spasso, tanto che quando ha deciso di venire via lo ha fatto come una saetta incrementando gradualmente le lunghezze dai rivali fino a scavare un fossato incolmabile. Alla fine 4 lunghezze comode su Tasleet (Showcasing) con The Tin Man (Equiano) al terzo. Alla fine era un vero G1 ma all'epilogo è mancato Brando (Pivotal), apparso stanco tanto da non tenere il ritmo dei primi spegnendosi metro dopo metro e terminando in gruppo ma senza acuti particolari. 
Quanto ad Harry Angel, si tratta di un 3 anni in continua espansione che Godolphin ha pescato dopo averlo visto all'opera e vittorioso nelle Sandy Lane G2 di quest'anno proprio ad Haydock. Lo scorso anno aveva vinto le Mill Reef G2 mentre quest'anno ha ottenuto piazzamenti anche nella Commonwealth Cup G1 di Ascot, perdendo da Caravaggio solo perchè ha forse esagerato nella prima parte di gara. Cambiato il modo di correre, sono arrivate 2 vittorie al massimo livello che ne certificano già lo spessore di potenziale stallone. L'obiettivo è quello del British Champions Sprint G1 nel Champions Day di Ascot, qualora il terreno rimanga ancora galoppabile e non eccessivamente morbido, dato che quest'ultima condizione bagna le polveri e non consente di scoccare la scintilla. 
Harry Angel è un figlio dell'ormai mitico Dark Angel (Acclamation), quest'anno disponibile a €65,000 per gli allevatori. Basti pensare che ha iniziato toccando punte, al ribasso, di €7,000 prima cominciare a diventare importante. Harry è l'unico stakes winner per sua madre Beatrix Potter (Cadeaux Genereux), mezza sorella del campione Xtension (Xaar). 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui