STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 25 settembre 2017

Weekend italiano. Team Botti 6 Stakes su 7. Amore Hass piega Greg Pass. Fa Ul Sciur verso il Gran Criterium

Prima di scrivere diciamo subito la giornata è stata interamente dominata dallo squadrone Botti, tra Milano e Roma. Un fine settimana del resto senza stranieri, è normale che abbia avuto un risultato del genere con cavalli buoni che arrivano soprattutto da una yard in Italia. Cenaia, Pisa. Amore Hass (Azamour), l'unico tre anni di uno scarno campo, ha risolto il Di Capua G2 con un bell'affondo utile per andare a riprendere il veterano Greg Pass (Raven’s Pass) che aveva provato a metterla sul tattico, cioè il campo che lui preferisce, con falsa andatura e ripartenza. Ed invece, nelle battute finali e con Cristian Demuro, Amore Hass ha piegato di giustezza il rivale della Incolinx. Terzo per la cronaca Time To Choose (Manduro). Al di la di tutti i discorsi e le critiche che sono piovute sull'edizione autarchica, da registrare la bella stagione per Luciano Salice che si è regalato una bella affermazione con un cavallo molto buono che ha vinto il Pisa in Marzo, ha tentato il Parioli con poca fortuna e stessa cosa nel Derby. Cristian Demuro ha parlato di un cavallo genuino, con un bel cambio di marcia, in grado anche di fare più metri. Amore Hass, pagato 40,000gns alle Tattersalls October Yearling Book 2 Sale, è primo prodotto della fattrice Hassaya (King’s Best). IL RISULTATO QUI. Il suo obiettivo è il Premio Roma GBI RACING G2.
Nel Premio Sergio Cumani a vincere è stata la buona e progressiva Candy Store (Lope De Vega) che ha finalmente catturato la sua pattern vincendo in maniera confortevole tenendo al secondo una incredibile Musa D’Oriente (Nayef), che ha catturato un piazzamento in Pattern a 6 anni, e la francese Liwa Palace (Oasis Dream) al terzo. Per Candy Store era la 7° vittoria in 10 corse, in pratica ha sbagliato solo l'Elena e le Oaks, ma candidandosi ad un ruolo nel Lydia Tesio G1 di fine Ottobre, l'ultimo G1 rimasto in Italia. Si tratta del primo prodotto della fattrice March Madness (Noverre), che ora ha uno yearling da Roderic O'Connor (Danehill). Tra l'altro il tempo, se non abbiamo visto male, è stato di 1m 36.10s, oltre un secondo più basso rispetto al Di Capua dove hanno realizzato 1m 37.40s ma con corsa tattica. IL RISULTATO QUI.
Nel Rumon tutto abbastanza semplice per Fa Ul Sciur (Farhh) che sarà il favorito del Gran Criterium grazie alla affermazione limpida nel Premio Rumon sui 1500 metri. Il sauro figlio di Farhh (Pivotal) ha battuto un coraggioso Summer Festival (Poet’s Voice) che non si è dato mai per vinto resistendo al passo del compagno. Per Fa Ul Sciur era la prima vittoria in Stakes dopo il piazzamento nel De Montel alle spalle di Met Spectrum. Si tratta di un mezzo fratello di Folega (Oasis Dream), che ha vinto le Oaks d’Italia G2. IL VIDEO DEL RUMON QUI.
Nel Premio Coolmore, come ampiamente descritto su queste colonne, ancora una affermazione per la buonissima Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator) che ha provveduto a regalare alla New Age il doppio in Listed in giornata. Battute Dancer Cross (Cape Cross) e Temple Church (Intikhab). Sweet è prodotto di Henrythenavigator e Cronsa (Martino Alonso), di una famiglia a dir poco eccezionale. Ora c'è uno yearling femmina da Helmet ed un maschio da Mastercraftsman.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui