STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 14 ottobre 2017

Australia: #Redzel vince l'edizione inaugurale della The Everest da $10 milioni di fronte a 33,000 persone! Eccolo..

In Australia c'è il clou della loro primavera. Abbiamo abbondantemente presentato nei giorni scorsi la prima edizione in assoluto della The Everest che, con i suoi $10 milioni di dotazione, è la più ricca corsa in erba del globo. Sui 1200 metri del Royal Randwick a vincere il primo premio da Aus$5.8 milioni ($4,6, £3,6M) sui 1200 metri, di fronte ad una folla estasiata quantificabile in 33,000 unità, è stato un cavallo in formissima come Redzel (Snitzel), un 5 anni di Peter & Paul Snowden di proprietà del Triple Crown Syndicate che ha completato un quadro di 5 vittorie consecutive dimostrando di avere gli occhi fuori dalle orbite, tanta è la sua forma e del resto era reduce da una vittoria a tempo di record proprio a Randwick. 
Basta riguardare la corsa per capirlo, con il figlio di Snitzel (Redoute's Choice) che una volta partito forte è rimasto vicino alla testa tutto il tempo ed invece di calare, come hanno fatto quelli che erano in gruppo con lui, ha cambiato ancora marcia ai 200 finali finendo in spinta in un tempo di 1m 8.36s e battendo Vega Magic (Lope De Vega) per il Team Hayes, Brave Smash (Tosen Phantom) per Darren Weir, ed il favorito Chautauqua (Encosta De Lago) che voleva fare il numero cercando corsie interne, ma non aveva fatto i conti con quelli davanti che invece di venirgli incontro totalmente, lo hanno fatto solo parzialmente. Per il grigione un quarto posto, da top weight, comunque di spessore.
Da segnalare che il vincitore è di proprietà di un sindacato di 17 persone tra cui un poliziotto, un insegnante, un dottore, un costruttore, un tassista, un elettricista, un allenatore di cricket, una guardia del corpo, un farmacista. Redzel ha vinto 10 delle 20 corse disputate, per un bottino parziale di $7,195,250.
Il vincitore come detto è un figlio dello stallone australiano Snitzel, che funziona per un tasso di monta di $33,000, aveva un peso medio alto nella corsa e pagava 15/2. IL VIDEO DELLA THE EVEREST QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Sempre rimanendo in Australia ma trasferendoci a Caulfield da segnalare che Kaspersky non si è piazzato nell'edizione 2017 del United Petroleum Toorak G1 ad handicap, in una corsa vinta da Tosen Stardom (Deep Impact) per Darren Weir con Damian Lane in sella a 9/1. Per il nostro italian bred, al debutto australiano, un 16° posto su 18 partecipanti. IL RISULTATO QUI.
Interessi europei nelle Ladbrokes Stakes G1 sui 2000 metri sempre di Caulfield con vittoria andata a Gailo Chop (Deportivo), ex francese ora in training da Darren Weir, che ha battuto Johannes Vermeer (Galileo) per Aidan O'Brien che, e sempre la solita maledizione dell'attesa, avrebbe potuto portarsi a quota 25 vittorie di G1 già in questo fine settimana tra Inghilterra ed Australia. Ma prima un muso a Newmarket, e poi una testa a Caulfield, glielo hanno impedito. Ma tranquilli, arriverà... domenica ci proverà con Rain Goddess (Galileo) nelle E. P. Taylor Stakes, in un programma di Woodbine in Canada che include anche il Canadian International G1.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui