STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 11 ottobre 2017

America: #Arrogate in razza dal 2018. In pista l'ultima volta nella Breeders' Cup Classic di Del Mar il 4 Novembre

Come ampiamente preannunciato nei mesi scorsi, il campione Arrogate (Unbridled's Song) difenderà la corona nella Breeders' Cup Classic G1 di Del Mar il 4 Novembre e quella sarà l'ultima volta che lo vedremo in pista perchè il campione di Juddmonte entrerà direttamente in razza presso la succursale americana di Juddmonte a Lexington, in Kentucky ad un tasso di monta non ancora reso noto ma che sarà di sicuro a 6 cifre. 
Il 4 anni figlio di Unbridled's Song (Unbridled) sta lavorando nella calma di Santa Anita Park per prepararsi al meglio al suo ultimo show, e nell'ultimo lavoro sostenuto in ordine temporale ha prodotto un bel canterone finendo in 1:00 1/5 martedì mattina, in preparazione al Classic appunto soddisfacendo in pieno Bob Baffert. Per lui ora solo mantenimento e qualche breeze prima di presentarsi a Del Mar sotto le luci della ribalta. 
Cominciamo con il tirare le somme della sua carriera, ed in particolare con il 2016 scintillante. In generale ha vinto 4 corse a livello di G1 tra cui le Travers Stakes G1 per 13 lunghezze e mezzo a tempo di record, poi la Breeders' Cup Classic G1 battendo California Chrome e portandosi a casa anche l'edizione inaugurale della Pegasus World Cup Invitational Stakes G1 per 4 lunghezze e 3/4 a Gulfstream a fine Gennaio, senza dimenticare l'esibizione monstre nella Dubai World Cup Sponsored by Emirates Airline G1. In quella occasione il race caller di giornata, Terry Spargo lo ha descritto come il "the Man o' War of the 21st century."
Quest'anno non sono state tutte rose e fiori, perchè non si può dimenticare il secondo inatteso nel TVG Pacific Classic G1 di Del Mar ad Agosto e prima ancora il quarto nel TVG San Diego Handicap G2. Ma forse non era al top della condizione e per stessa ammissione del suo allenatore la preparazione non era filata liscia come l'olio. Resta comunque impresso a caratteri cubitali il titolo di cavallo più ricco d'America con i suoi $17,302,600 guadagnati in pista. Molti di più ne guadagnerà in razza. Allevato in Kentucky dalla Clearsky Farms è prodotto della fattrice Bubbler (Distorted Humor) e fu pagato $560,000 alle Keeneland September yearling sale del 2014. Un buon affare, diremmo.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui