STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 23 ottobre 2017

Il bello della domenica in Europa tra Germania, Francia ed Irlanda. Daniele Porcu vince in G3, Ice Breeze nega Vazirabad

Abbiamo parlato tanto di Italia nel weekend, ma la domenica non è stata solo San Siro perchè tra Francia, Irlanda e Germania ne sono successe di cose. Chiudiamo la parentesi "italians" andando prima in Germania ed in particolare a Baden Baden dove Daniele Porcu ha vinto il Baden-Wurttemberg-Trophy - Defi du Galop G3 in sella alla femmina Navaro Girl (Holy Roman Emperor), allenata da Peter Schiergen per i colori della Stall Nizza, che ha regalato al padre Holy Roman Emperor una doppietta in Germania. Navaro ha battuto i 5 maschi della corsa, in primis Devastar (Areion). VIDEO QUI. Ricordiamo come Daniele sia uno dei fantini più talentuosi in Europa, fa sempre piacere celebrare le sue gesta.
Nel Preis der Winterkonigin G3, una delle prove di maggior spicco in Germania per i cavalli di 2 anni, è stata vinta da Rock My Love (Holy Roman Emperor) rimasta imbattuta in 3 uscite dopo un debutto scintillante a Dusseldorf ad inizio Agosto e poi una Listed di preparazione a Colonia lo scorso mese. Rock My Love, allenata da Markus Klug per i colori di Gunter Merkel, ha battuto il compagno Suada (Maxios) con al terzo Angelita (Areion). Rock My Love aveva linee, indirette, con Binti Al Nar giunta seconda nel Dormello di Sweet Gentle Kiss. IL VIDEO QUI.
FRANCIA: In Francia Vazirabad (Manduro) ha invece fallito l'appuntamento con il terzo Royal Oak G1, la corsa principale a Saint Cloud di domenica. A vincere è stato il 3 anni Ice Breeze (Nayef) con Vincent Cheminaud in sella che ha negato proprio nelle fasi finali l'affermazione all'Aga Khan, il favorito ad 1/5 in Italia, con al terzo Holdthasigreen (Hold That Tiger). Ice Breeze, duplice vincitore di G2 quest'anno nell'Hocquart e nello Chaudenay, aveva fallito l'appuntamento nel Niel G2 battuto per almeno 8 lunghezze da Cracksman. IL VIDEO QUI.
Nel Prix de Flore G3 prima meritata affermazione in Pattern per Intimation (Dubawi) che è dovuta andare fino in Francia per cercare una vittoria a questo livello per Sir Michael Stoute e con Mikael Barzalona in sella. Battuta Son Macia (Soldier Hollow). A Saint Cloud vittoria in giornata per Cristian Demuro su Canouville (Air Chief Marshall) in una reclamare per femmine di 2 anni, ultima vittoria forse in stagione per il jockey italiano dato che passerà i prossimi 2 mesi in Giappone a partire dal Tenno Sho di domenica di cui parleremo nelle prossime ore. A proposito di italians all'estero, sabato a Le Croise Laroche ha vinto la grigia The Pantry (Zebedee) per Attilio Giorgi e Tony Piccone in sella. 
IRLANDA: In Irlanda c'è stato un convegno interessante a Leopardstown dove hanno fatto scalpore alcune vittorie. In una maiden ha vinto Contingent (Frankel), una femmina di 2 anni di Juddmonte allenata da Dermot Weld che ha risolto una corsa complicatissima contro 17 coetanee venendo a capo da uno stallo di partenza difficilissimo, il 18. Era la favorita, comunque, ed è figlia di quella Proportional (Beat Hollow) che ha vinto il Boussac G1. Il VIDEO QUI. Ne sentiremo parlare ancora. In un'altra maiden a vincere è stato James Cook (Galileo), stavolta proprietà Coolmore, che ha la particolarità di essere un fratello pieno di Found, tramite la mamma Red Evie (Intikhab). Il tempo realizzato è praticamente un secondo più alto della femmina. 
Nelle Killavullan Stakes G3 per 2 anni sui 1400 metri a vincere è stato un altro Galileo che risponde al nome di Kenya per Aidan O'Brien e con Donnacha in sella. Kenya, dopo un debutto a Naas con un terzo, ne ha vinte 2 consecutivamente ma quella di Leopardstown ha particolarmente impressionato gli osservatori con una tattica wire-to-wire. Iscritto al Derby e Irish 2000 Guineas. Ma sembra veramente un cavallo da Derby, anche se la mamma è Tender Morn (Dayjur). IL VIDEO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui