STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 21 ottobre 2017

Ascot: #Cracksman e Frankie Dettori demoliscono gli avversari nelle Champion Stakes! Emulato il padre #Frankel..

Di padre in figlio! Da Frankel a Cracksman! O meglio, il destino nel nome di un cavallo che è un vero e proprio crack ed ha disintegrato ed annichilito gli avversari nelle QIPCO Champion Stakes G1 edizione 2017 da £737,230 al primo arrivato, come fece suo padre nel 2002 in una edizione a dir poco memorabile! 
Mai in discussione la vittoria per Frankie Dettori con il cavallo che aveva preferito saltare l'Arc de Triomphe per presentarsi fresco all'appuntamento e mai come ora John Gosden è stato saggio nel preservarlo e presentarlo in questo stile! Cracksman ha seguito il gruppo dietro ai primi 3 che hanno fatto andatura particolare, ma una volta in dirittura ha aperto i rubinetti e si è progressivamente allontanato dal resto della compagnia accumulando lunghezze su lunghezze, fino a diventare 7 alla fine della fiera con il primo dei battuti in Poet's Word (Poet's Voice) ed Highland Reel (Galileo) con Ryan Moore che ha fatto un paio di volte il giro della pista andando a cercare terreno galoppabile sotto gli alberi all'esterno della pista sulla retta opposta. Un filo sacrificato Recoletos (Whipper) che nella fase finale ha catturato al massimo un quarto posto, mentre Brametot (Rajsaman) con Cristian Demuro dall'interno non si è mai steso fin troppo e nella parte finale si è definitivamente arreso. Il tempo finale è stato di 2m 11.75s (slow by 7.45s).
Ma qui la copertina è tutta per il 3 anni di John Gosden di proprietà di Anthony Oppenheimer che dopo la suite di vittorie recenti nelle Great Voltigeur Stakes e nel Prix Niel G2 ha dimostrato di essere un fuoriclasse sui 2000 metri, maturato finalmente dopo il semiflop nel Derby ed una crescita continua, tanto da insidiare quasi il ruolo di Enable nell'Arc prima di propendere per un bypass dell'appuntamento. Maturato alla grandissima si è dimostrato fortissimo e John Gosden ha di che sogghignare visto che l'anno prossimo potrà contare su una batteria formata da Enable e Cracksman, i migliori 2 cavalli europei in circolazione. Per Cracksman la stagione potrebbe non essere finita qui, perchè c'è una tentazione Breeders' Cup a Del Mar il 4 Novembre prossimo.
E lo stesso Frankie dormirà praticamente su 2 guanciali morbidissimi, in attesa delle scelte qualora i due si dovessero mai incontrare. Chiaro che gli appassionati non aspettano altro, ma saggiamente pensiamo che i due si incontreranno eventualmente solo nell'Arc de Triomphe, ma non è nemmeno detto. Vedremo cosa accadrà. Paddy Power ha messo Cracksman a 4/1 dal 12/1 per la vittoria nell'Arc mentre Enable è a 5/2.
Per Cracksman è la prima vittoria in G1, per Frankel è il primo rappresentante di G1 in Europa, per John Gosden è la prima nelle Champion Stakes così come per lo stesso Frankie Dettori che ad Ascot aveva vinto tutto, ma non ancora le Champion. Anche questo tabù è sfatato, se mai ce ne fosse stato bisogno di sfatare qualcosa. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui