Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

sabato, giugno 27, 2020

Merano: Inizia il Summer Meeting, porte aperte per l'accesso al pubblico. Scarica il programma in PDF

Nella foto una panoramica dell'ippodromo Maia.
L'ippodromo di Maia riapre da domani le porte al pubblico. 
La riapertura arriva in coincidenza dell'evento sportivamente e tecnicamente più importante della prima metà della stagione con il Summer Meeting. L'inizio delle corse è previsto per le 15.45. La giornata di sabato propone, fra l'altro, la dodicesima edizione della Gran Corsa Siepi d'Italia-Aichner Invest G1 nella quale il vincitore dello scorso anno Stuke, il sauro volante presentato da Radek Holcak, punta a confermarsi. Nel classico Premio Ezio Vanoni (Gr. 3800 metri in steeple 4 anni e 5 se novizi) si annuncia lo scontro tra l'emergente First of All e l'ambizioso Laldann.

La giornata di corse domenicale sarà imperniata sul 12o Grande Steeple Chase d'Europa Hotel Roessl Rablà, (steeple Gr.1 4600 metri) nel quale il vincitore dell'ultimo Gran Premio Merano, L'Estran, ritorna in pista per fronteggiare l'ambizioso Northerly Wind, saltatore in costante ascesa. In programma, poi, fra l'altro, il Criterium di Primavera (siepi Gr. 2 3500 metri) la sfida per i migliori quattro anni sulle siepi nel quale Sky Constellation chiede rivincita a Night Moon. E ancora il tradizionale esame del primo semestre per i siepisti di tre anni, il Premio dei Giovani (listed race 3300 metri) con l'attuale leader generazionale Airsive che difende il suo ruolo.

La giornata offrirà anche la corsa più antica del panorama nazionale, il Grande Steeple Chase di Roma memorial Paolo Meandri, storica prova acquisita a Maia dopo l'uscita di scena dell'ostacolismo dalle Capannelle, la quale offre un'altra occasione a Broughton di confermarsi specialista assoluto.

TUTTE LE INFORMAZIONI SEGUENDO QUESTO LINK: http://www.ippodromomerano.it/

IL PROGRAMMA DI CORSE SCARICABILE A QUESTO LINK IN PDF.

Intanto mercoledì c’è stato incontro con i vertici del Mipaaf in merito alle problematiche relative alla sovvenzione 2020. Il presidente Gianni Martone ha evidenziato le storture derivanti dalle precedenti convenzioni e ribadito la richiesta del riconoscimento di Maia sotto il profilo sovvenzionale in quanto polo indiscusso dell’ostacolismo nazionale. In caso contrario, sarà costretta a chiudere l'impianto al termine della prima fase della stagione agonistica, il 5 Luglio.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata