Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, giugno 18, 2020

Royal Ascot, day 2: Lord North vince le Prince of Wales's con un 128 di RPR! Tactical emerge per la Regina, Russian Emperor luce verde per il Derby

Nella foto Tactical, portacolori della Regina Elisabetta II.
Cosa è successo ieri al Royal Ascot? Abbiamo scelto alcuni highlights per cogliere l'essenza del meglio di un meeting unico nel suo genere.
La principale corsa della giornata sono state le Prince of Wales's Stakes G1 che hanno visto un risultato a sorpresa a favore di Lord North (Dubawi) che, da tipico Dubawi, ha fatto un ulteriore passo in avanti per la sua carriera ed ha risolto con 4 lunghezze e mezzo nei confronti dei più titolati Addeybb (Pivotal) e Barney Roy (Excelebration), campioncino ritrovato, mentre il grande favorito Japan (Galileo) dopo essere stato sempre preminente è rimasto sul passo, con fare anonimo. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Allenato da John Gosden per i colori di Sheikh Zayed bin Mohammed, il figlio di Sheikh Mohammed, il vincitore è un castrone di 4 anni che aveva in sella James Doyle. Aveva vinto al debutto a Redcar a 2 anni e replicato subito in stile a Newcastle, tanto da guadagnarsi un tentativo in Listed andato male. Poi la castrazione, la pausa ed una successiva ripresa con graduale crescita partendo dai grossi handicap e fino a salire di tono alla fine dei 3 anni con una vittoria in Listed. A 4 anni in una stagione che lo ha visto vincere già in 2 occasioni. Nelle Brigadier Gerard G3 e poi con il colpo grosso nelle Prince Of Wales's Stakes G1. La curiosità, o se vogliamo una semplice constatazione, i primi 3 arrivati sono tutti castroni. Da sottolineare che il Racing Post ha attribuito un valore di 128 per questa performance!
Gosden ha spiegato il suo punto di vista: “Lord North doveva essere purtroppo castrato, i testicoli gli davano molti problemi ed era tormentato. Il testosterone è una droga fortissima, e lui adesso è un cavallo migliore. Ha una grande potenza ed è bellissimo. Ero indeciso se correre o no, avevo in alternativa le Wolferton e all'ultimo momento invece abbiamo deciso per questa, perchè stava benissimo. Ha speso molto in 2 corse, ora lo rallentiamo e lo rinfreschiamo, poi vedremo cosa fare.” 
Il vincitore è un figlio della fattrice Najoum (Giant’s Causeway), sorellastra del vincitore di G1 in America Bandini (Fusaichi Pegasus), della famiglia di Stormy Atlantic (Storm Cat). 

RUSSIA BATTE INGHILTERRA: Ma è stato bellissimo vedere i colori della Regina al Royal, anche se non è stato possibile vedere la sua esultanza. Magari dopo una sconfitta. Perchè è ciò che è successo nelle Hampton Court Stakes G3, dove First Receiver (New Approach), per Sir Michael Stoute e con Frankie Dettori, hanno perso di poco da Aidan O'Brien (altro successo e altra sfida alla classifica allenatori all time del Royal) grazie a Russian Emperor (Galileo), quest'anno secondo Derrinstown Stud Derby Trial G3 e migliorato ancora un pezzettino. I due hanno preso ottimi riferimenti e battuto Berlin Tango (Dansili). Quanto al portacolori della Regina, verrà avanti molto e restava su una impressionante affermazione al debutto per 7 lunghezze. Molto entusiasta della prestazione anche Ryan Moore, 60 vittorie al Royal Ascot, che ha parlato di un cavallo che verrà ancora tanto avanti. Russian Emperor ha debuttato con un terzo posto, poi è rientrato nella stagione dei 3 anni vincendo a Naas e poi si è piazzato nel trial per il Derby prima di questa vittoria. Probabilmente lo vedremo ad Epsom. Figlio di Galileo, è prodotto della campionessa australiana Atlantic Jewel (Fastnet Rock). IL RISULTATO COMPLETO QUI.

HAT'S OFF! Poco dopo due ore la prestazione di cui sopra, la Sua Maestà la Regina Elisabetta II ha esultato con tutto il mondo degli appassionati anglosassoni grazie a Tactical (Toronado) in grado di vincere le Windsor Castle Stakes Lr. Homebred della Regina, il 2 anni da Toronado (High Chaparral) aveva debuttato ad inizio Giugno con un terzo posto, ma ha prodotto una gran bella prestazione per riportare questa vittoria nei confronti di Yazaman (Kodiac), sfortunato nel percorso, e Muker (Mehmas). 

Il vincitore è allenato che ha voluto raccontare le sue sensazioni: “Tactical si è sempre dimostrato precoce e pronto, avrei potuto debuttare in Aprile ma non è mio stile. Lo abbiamo aspettato un pò di più ed è venuto avanti, è professionale e serio. Volevo fare le Coventry G2, ma non volevo dargli una corsa dura. C'è tempo per farlo, migliorerà. Quando ho avvisato John Warren che si poteva correre, lo ha riferito alla Regina e lei era felicissima". La storia di questo cavallo pesca anche un pò in Italia. Si tratta del primo prodotto della precode Make Fast (Makfi), vincitrice di Listed Surrey Stakes. Nel Novembre 2015 venne anche a Roma a fare il Criterium Femminile (con Pat Smullen in sella) ma da favorita si inabissò, perchè risentì il viaggio ed era fisicamente esile. Quella corsa la vinse Victim Of Love (Ramonti) della Effevi. Poi si rifece parzialmente in patria, ma aveva buon sangue perchè figlia di Raymi Coya (Van Nistelrooy), mamma peraltro di Cranberry (Toronado) appunto, ora in Italia e non piazzata nel Regina Elena G3. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Oggi in programma la Gold Cup, scende in pista Stradivarius! Per vedere le corse è possibile registrarsi su Betflag attraverso il seguente banner che distribuisce bonus: 


 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata