Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

venerdì, giugno 19, 2020

Royal Ascot, day 4: Fanny Logan sorprende nelle Hardwicke. The Lir Jet e Golden Horde velocissimi. Un pò di Italia nelle Albany

Nella foto Frankie Dettori che ha donato il copertino firmato.
Tante cose da raccontare in questa 4° giornata di Royal Ascot, in attesa dell'ultimo giorno di questo paradossale meeting 2020 nel Berkshire. 
La principale corsa della giornata, tecnicamente parlando, sono state le Hardwicke Stakes G2 che sono di fatto la preparazione in vista delle King George VI & Queen Elizabeth II Stakes G1 più in la nella stagione. La vittoria è andata alla cresciutissima Fanny Logan (Sea The Stars), facile alla meta con Frankie Dettori in sella (vittoria numero 70 al Royal), che ha battuto Alounak (Camelot) e Defoe (Dalakhani). 
Fanny Logan, di proprietà di HH Sheikha Al Jalila Racing ed allevata da Darley, lo scorso anno era cresciuta progressivamente tanto che si pensava potesse venire a Roma a fare il Lydia Tesio G2, ma poi giustamente Mr Gosden l'ha fatta andare in America dove è giunta quarta nel G1 riservato alle femmine nella notte della Breeders' Cup. Mai della partita i più attesi Anthony Van Dyck (Galileo) e Elarqam (Frankel), che forse rivedremo al top più avanti. IL RISULTATO COMPLETO QUI.


Nelle Norfolk Stakes G2 sui 1000 metri secchi, seconda vittoria consecutiva e da imbattuto per The Lir Jet che ha emulato suo padre Prince Of Lir (Kodiac), vincitore di quest corsa nel 2009. Il 2 anni, montato da Oisin Murphy, era stato acquistato dalla Qatar Racing dopo l'impressionante debutto a Yarmouth dove aveva fatto il record della pista. 
The Lir Jet, che era stato pagato £8,000 da yearling dal figlio di Michael Bell, e dopo una corsa d'attesa è andato a riprendere Golden Pal (Uncle Mo) per Wesley Ward che se l'era fatta in avanti, con Imperial Force (Camacho) al terzo posto. The Lir Jet è prodotto della fattrice Paper Dreams (Green Desert), madre tra gli altri di Fast Dreams (Fast Company), che ha corso in Italia per Vincenzo Fazio. La famiglia femminile è quella che fa capo a Papering (Shaadi), vincitrice di Lydia Tesio G1. IL RISULTATO COMPLETO QUI.


Nella Commonwealth Cup G1 nessun dubbio sulla vittoria di Golden Horde (Lethal Force), che ha ottenuto gioco-partita-incontro nel G1 per i 3 anni sul tema della velocità. Di proprietà di AlMohamediya Racing ed allenato da Clive Cox con in sella Adam Kirby, ha battuto l'americana Kimari (Munnings) e Ventura Rebel (Pastoral Pursuits) al terzo posto. Golden Horde a 2 anni ha vinto le Richmond G2 a Goodwood, poi ha subito due volte Earthlight (Shamardal) nel Morny G1 e nelle Middle Park G1. Golden Horde è stato acquistato per £65,000 alle Goffs Uk Premier Yearling Sales. IL RISULTATO COMPLETO QUI.


Un pizzico di italianità nelle Albany Stakes G3 per femmine di 2 anni a vincere è stata Dandalla (Dandy Man), rimasta imbattuta in 2 uscite dopo l'esordio vittorioso a Newcastle. Bella impressione per la cavalla di Nick Bradley Racing 28 & E Burke allenata da Karle Burke, e con in sella Ben Curtis. Battuto Andrea Atzeni con Setarhe (Footstepsinthesand) e non molta fortuna per Ryan Moore con Mother Heart (Zoffany) al terzo. La mamma è Chellalla (Elnadim), allevata da Rosati Colarieti, che in Italia per i colori della Eledy si piazzò nel Saccaroa ma fece sesta nel Regina Elena G3 di Cherry Collect. Dandalla è stata acquistata per €22,000 a Fairyhouse. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata