STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

giovedì 30 maggio 2019

Mondo del Turf: Oaks e Derby in Inghilterra, in Francia il Jockey Club ed Italians. In Giappone Almond Eye

Giovedì è giornata di news, visto che siamo all'inizio di un weekend di fuoco che riguarda l'Europa, ma non solo.
Facciamo il punto della situazione paese per paese, notizia dopo notizia, da snocciolare come delle arachidi sul divano. Parliamo ovviamente del weekend di Epsom che partirà venerdì e terminerà sabato, con il Derby ed i 13 partecipanti definitivi, successivamente la domenica di Chantilly con il Derby G1 francese e con un pò di italianità che cercherà di evidenziarsi, e poi con il Giappone, così lontano, ma così vicino, e il nuovo tentativo della campionessa Almond Eye. Buona lettura. 
  • ENABLE: La prima notizia arriva dall'Inghilterra ed in particolare dal quartier generale di John Gosden a Newmarket dal quale è filtrata la notizia che la campionessa Enable (Nathaniel) vedrà slittare ulteriormente il proprio rientro in questo 2019. Dapprima sembrava dovesse correre la Coronation Cup G1, poi è stato deciso per il Royal Ascot con indecisione se correre le Prince Of Wales's Stakes G1 o le Hardwicke G2 in preparazione alle King George di Luglio, ed invece alla fine sembra rientrerà direttamente ad inizio Luglio perchè il Royal Ascot arriverebbe troppo presto, considerata la condizione in cui si trova ora a livello di preparazione, e dunque dopo un lavoro di ieri a Warren Hill è stata presa la decisione di concerto anche con Frankie Dettori, che le era in sella. L'obiettivo, al momento, è quello di rientrare nelle Eclipse Stakes G1 di Sandown in programma il 6 Luglio, fra 40 giorni circa. Aspettiamo e vediamo. 
  • THE OAKS: Venerdì ad Epsom comincia il Festival che culminerà con il Derby G1 di sabato, quello vero, sulla distanza del miglio e mezzo in programma alle 17,30 ora italiana. Se non disponete di link ve li proporremo per vederlo in maniera legale. Domani è giorno appunto di Oaks G1 delle quali abbiamo annunciato tutte le tematiche ieri. Di fatto sarà una bella sfida aperta a più soluzioni senza favorite nette. Al momento la più attesa è la Coolmoriana Pink Dogwood (Camelot), rientrata con una vittoria a Navan, murata nell'uscita da G1 nel 2018 nel Marcel Boussac G1. In sella Ryan Moore. Le alternative più plausibili sono le due di Gosden, in particolare Mehdaayih (Frankel) che è la controfavorita sulla quale molti erano pronti a scommettere sarebbe stata montata da Frankie Dettori, con il jockey italiano che invece ha preferito la sella di Anapurna (Frankel) che ha risolto il suo trial sbriciolando le avversarie a Lingfield. A livello di impressione visiva, complice anche il tracciato di Chester, aveva impressionato molto anche Mehdaayih, che avrà a bordo Rob Havlin, il gregario di Frankie. Il betting le tiene in considerazione in maniera invertita. I "longshot", o sorpresoni, sono tantissimi. Con un pizzico di italianità è piaciuta Manuela De Vega (Lope De Vega), sorellastra di Hero Look, vincitore di Gran Criterium e Parioli in Italia e praticamente inesistente da quando è stato venduto ad Hong Kong, mentre dimezzata la quota di Lavender's Blue (Sea The Stars), per Amanda Perrett, e prodotto di quella Beatrice Aurore (Danehill Dancer) che nel 2011 fu seconda di Quiza Quiza Quiza nel Lydia Tesio G1. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • CORONATION CUP: Sempre venerdì, alle 16,10 ora italiana, in programma la Investec Coronation Cup G1 sui 2400 metri. Al via in 9, dopo il ritiro di Coronet (Dubawi), con favorito Kew Gardens (Galileo) contro Lah Ti Dar (Dubawi), in una sorta di rematch del St Leger. Solo che Kew è rientrato perdendo da Morando sul pesante di Chester, Lah Ti Dar ha vinto subito a York. Il betting si sta allargando come una forbice a favore del Coolmore, mentre tra i due si è inserito Old Persian (Dubawi), il Godolphin che cerca conferme e continuità dopo un 2019 da imbattuto in 2 uscite, con il volo nello Sheema Classic G1 da Meydan. Charlie Appleby è rovente e lui è miglioratissimo. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • THE DERBY: Nel The Derby di sabato siamo in attesa di sciogliere le ultimissime riserve, ma ormai è tutto pronto per il Blue Ribbon in programma alle 17,30 ora italiana. Ancora un pizzico di incertezza su monte, steccati e presenze sicure. Saranno in 13 perchè Surfman (Kingman) è stato dichiarato in Francia, ne parliamo più sotto. Si sa che il favorito è Sir Dragonet (Camelot), supplementato per l'occasione al costo di £85,000, ma con il dubbio "acerbità". In fondo ha solo debuttato il 25 Aprile, si è confermato l'8 Maggio a Chester e non è facile vincere un Derby a 40 giorni dal debutto. Dubbio, ovvio, ma se viene schierato e incontra il favore della punta allora va fortissimo in una generazione che però non da molte certezze al momento, con Ryan Moore che dovrebbe essere a bordo dello stesso. Frankie Dettori, senza monta fino ad oggi, e secondo le fonti in nostro possesso, dovrebbe salire su Circus Maximus (Galileo) mentre Donnacha O'Brien dovrebbe salire su Broome (Australia), su Anthony Van Dyck (Galileo) ci sarà Seamie Heffernan, su Norway (Galileo) Wayne Lordan e su  ci sarà Paddy Beggy. Chiaramente attendiamo ufficialità. Telecaster (New Approach), altro supplementato, avrà in sella Oisin Murphy ed è quello più giocato tra gli infiltrati nella marea di Ballydoyle. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • ALLONS ENFANTS: In Francia domenica è giorno di Prix du Jockey Club G1, il Derby francese ma quello sui 2100 metri, in programma a Chantilly. Dichiarati 14 al via, tra cui inaspettatamente anche Zarkallani (Invincible Spirit e Zarkava), che si è tolto la qualifica di maiden domenica scorsa solamente, al terzo tentativo. Il grande favorito è Persian King (Kingman), la punta di O'Brien sarà Cape Of Good Hope (Galileo) con Ryan Moore, Mohawk (Galileo) avrà a bordo Donnacha O'Brien. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • ITALIANS: Cristian Demuro, nel Derby francese, ha pescato la monta di Sottsass (Siyouni), allenato da Jean Claude Rouget, Simone Brogi presenterà Rockemperor (Holy Roman Emperor), piazzato di Prix la Force G3, recentemente acquistato da nuovi proprietari americani. Forza ragazzi. In tema di italiani da registrare anche Andrea Marcialis tenterà il colpo nel Prix du Gros-Chene G2 con Sestilio Jet (French Fifteen) dopo l'affermazioni nel Prix de Saint-Georges G3. IL CAMPO PARTENTI QUI.
  • GIAPPONE: Domenica a Tokyo si corre lo Yasuda Kinen G1 sul miglio. Dei tanti partecipanti spicca la presenza della campionessa Almond Eye (Lord Kanaloa), vincitrice del Dubai Turf G1 a Meydan, che ha ripiegato su obiettivi locali dopo l'idea Arc de Triomphe G1. Forse la consapevolezza del viaggio duro e lungo, e la non completa tenuta sul miglio e mezzo, la farà evidenziare di più. Attualmente viene da 7 vittorie consecutive compresa la Japan Cup G1 e le Classiche della sua generazione. Sembrava potesse esserci la sfida con Beauty Generation (Ready To Rock) ma alla fine il campione di Hong Kong se ne rimarrà a casa sua. Mirco Demuro monterà l'anziano Persian Knight (Harbinger). IL CAMPO PARTENTI QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui