STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 29 maggio 2019

Inghilterra: Frankie Dettori vorrebbe montare un giorno con suo figlio Rocco, 14 anni. Ecco le sue parole

Uno dei desideri di Frankie Dettori, come stimolo a prolungare la sua carriera, ma in generale uno dei sogni ricorrenti di ogni professionista, è quello di poter competere con un figlio. 
Nella fattispecie, Rocco Dettori, jockey in erba, è vicino a poter coronare questo sogno.
Frankie, che compirà 49 anni in Dicembre, pur riconoscendo di essere al crepuscolo della sua carriera, ha dichiarato al sito www.thejockeyclub.co.uk, a margine ed in occasione di un approfondimento in vista del Derby di Epsom, di essere molto attratto dall'idea e che uno dei motivi che lo spinge a continuare a montare è quello di riuscire a farlo proprio con Rocco, che sta intraprendendo attivamente ed in maniera fattiva il percorso che poi lo porterà a diventare allievo.
At The Races riporta le parole del jockey italiano: "Al momento ha solo 14 anni. Non volevo che lo facesse (diventare un fantino). È un lavoro che ha dei sacrifici e ore ridicole. Ovviamente, parlo come genitore, davvero non vorrei lo facesse..  ma come sportivo o come stile di vita, se lo ami, allora è davvero stupendo se lo facesse. Mio papà lo ha fatto, Rocco sembra avere il fisico giusto e se vuole perseguire questo sport ovviamente cercherò di aiutarlo. Dipende tutto da lui. Al momento sembra molto appassionato - ma quando sei un adolescente puoi cambiare di settimana in settimana! Non sto ancora pensando se veramente lo farà o se spero lo faccia, ma se e quando deciderà di farlo allora a quel punto lo sosterrò e cercherò di aiutarlo il più possibile".
Alla domanda se è tentato di prolungare oltremodo la sua carriera, data la possibilità di montare contro suo figlio, e quindi rischiando di aspettare ancora tanti anni, Dettori ha detto: "Mi piacerebbe molto. Ho corso con mio padre, ed è stata un'esperienza incredibile, e sono molto orgoglioso di averlo fatto. Certo, non dipende solo da me, se vuole farlo, è una mia incredibile ambizione essere in grado di montare in corsa con lui. Può dire ai suoi figli che l'abbiamo fatto".

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui