STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 13 luglio 2019

Ascot: Beat The Bank bissa nel Summer Mile, ma si infortuna gravemente. Addio al guerriero della King Power

Il cuore prima di tutto, quello ce lo ha sempre messo. Ad Ascot, il Summer Festival, ha avuto come apice le Fred Cowley MBE Memorial Summer Mile Stakes (Group 2) sul miglio ma del "round course". 
A vincere, all'ultimo tuffo, è stato ancora una volta, un anno dopo, Beat The Bank (Paco Boy) che sembrava battuto ma con l'ultimo colpo di reni ha avuto la meglio di Zaaki (Leroidesanimaux), miglioratissimo da quando è stato castrato, con quest'ultimo che è passato e poi ha subito la ripartenza del cavallo di Andrew Balding il quale, però, proprio nell'imminenza del traguardo ha patito un infortunio serio, ed è stato prontamente fermato da Silvestre De Sousa per cercare di controllare l'espansione del problema all'anteriore sinistro, pur tenendo ancora un muso di vantaggio sul rivale. Terzo è giunto Suedois (Le Havre), con un buon finale.
Purtroppo Beat The Bank però, non ce l'ha fatta. Soppresso a causa del brutto incidente occorsogli nell'imminenza del palo, nonostante i veterinari abbiano provato di tutto per salvargli la vita. Ma la frattura era troppo scomposta, esattamente al pastorale, e dunque per evitare inutili sofferenze è stato eutanasizzato. Onore ad un leone delle piste, a cui abbiamo dedicato la copertina, vincitore di ben 5 corse a livello di G2. Un vero guerriero.
Beat The Bank è stato uno dei primi acquisti di livello per Vichai Srivaddhanaprabha, sfortunato proprietario del Leicester, re dei duty free, scomparso tragicamente nell'inverno scorso dopo incidente in elicottero. Il cavallo in questione era il suo preferito, ed è curioso come i due siano uniti da un tragico destino. Il figlio di Paco Boy ha chiuso con 9 vittorie in 18 corse disputate, ed un bottino di oltre £500,000. A 3 anni ha vinto le Joel Stakes G2. a 4 anni le Summer Mile Stakes G2 e le Celebration Stakes G2. A 5 anni il Sandown Mile G2 e si è piazzato secondo nelle Queen Anne, prima di una replica ad Ascot.  IL RISULTATO COMPLETO CLICCANDO QUI.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui