STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

mercoledì 17 luglio 2019

Programmi: Too Darn Hot verso le Sussex Stakes G1 del 31 Luglio, per una conferma. Futuro da sprinter?

Il Too Darn Hot (Dubawi) "ritrovato", potrebbe subito puntare al bersaglio grosso. Dopo la convincente prova nel Prix Jean Prat G1 sui 1400 metri in pista dritta, cancellando le brutte prestazioni su metraggi superiori, hanno indotto John Gosden a riprovare in una conferma in un contesto che sarà ben differente di quello trovato in Francia.
Il figlio di Dubawi di 3 anni, di proprietà di Lloyd Webber, correrà al Glorious Goodwood nelle Qatar Sussex Stakes G1 sul miglio di una pista ondulata ma comunque più "semplice", secondo John Gosden, di altri impegni sul miglio che possono essere più complicati per uno come lui, con un ruolo di favorito e quota in discesa da 9/2 a 6/4 per la prova in programma il 31 Luglio con dotazione da £1 milione.
Too Darn Hot è un campione sicuro, ma ancora in fasedi completa maturazione. Imbattuto a 2 anni, quest'anno ha marcato qualche passo falso con il rientro nelle Dante ed i piazzamenti nelle 2000 Ghinee e Sussex Stakes G1. Poi la conferma sui 1400 in pista dritta, ma non bisogna mai dimenticare che prima di Deauville era stato iscritto nella Haydock Sprint Cup G1 sui 1200 metri, perchè possiede proprio un cambio di marcia da velocista, e meno stamina di quanto ci si sarebbe potuto aspettare da un figlio di Dubawi (Dubai Millennium), eclettico ma essenzialmente un miler, con mamma Dar Re Mi (Singspiel), plurivincitrice di G1 ma a 2400 metri, di una famiglia di cavalli che fanno bene la distanza. Immaginate sul mercato un Dubawi che ha vinto G1 sui 1200 metri. Altre prospettive, no?
Dunque si richiede a lui una conferma in una corsa contro il compagno King Of Comedy (Kingman), che lo ha preceduto ad Ascot, e contro Phoenix Of Spain (Lope De Vega) che lo ha preceduto al Curragh nelle Irish 2000 Guineas. Tra gli anziani anche Lord Glitters (Whipper), presenza la sua presenza, al pari di quella di Le Brivido (Siyouni). Tra quelli di O'Brien occhio anche a Never No More (No Nay Never), preservato fresco. Ma ci sarà tempo per completare il discorso.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui