STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

lunedì 1 luglio 2019

Milano: Lapulced'acqua shock nel Giubileo a 30/1! Tris di Dario Vargiu nelle altre 3 Listed di chiusura

In sede di presentazione abbiamo parlato di chiusura con il botto per San Siro, e mai definizione fu più azzeccata per salutare la prima parte della stagione 2019 di San Siro.
Nel Premio del Giubileo G3 sui 1800 metri, l'ultima pattern di stagione, unica della serata, a vincere a 30/1 è stata  Lapulced'acqua (Epaulette) per il colpo da maestro di Bruno Grizzetti, capace di farle coronare la carriera con un neretto forte dopo un periodo di grande ascesa dopo un inizio di stagione in sordina. Lapulced'acqua ha meritato certamente l'epilogo sopra descritto, grazie ad una monta confidenziale da parte di Silvano Mulas che l'ha tenuta molto vicino alla testa e allo steccato, si è presentata bene all'appoggio ed ha prodotto una progressione che non ha consentito recuperi da parte dei più attesi, e cioè Time To Choose (Manduro) che ha risolto la lotta con il giovane Out Of Time (Sakhee's Secret), favorito e giunto terzo ad una incollatura. Un ringraziamento particolare per le foto da Milano a nickoutdoorphotography@gmail.com.
La vincitrice, che con questa vittoria ha guadagnato un 97 di OR, è una 4 anni di proprietà di Leonardo Ciampoli, allenata da Bruno Grizzetti ed allevata da Alfonso Litta Modignani. A 3 anni, ugualmente come a 4, si è prodotta in una graduale ascesa. Lo scorso anno si era piazzata 2 volte in Listed e ottenuto un quarto nelle Oaks d'Italia. Dopo molti mesi di sosta, da Giugno a Marzo, era rientrata in 2 condizionate tra Milano e Roma, e poi in un handicap, arrivando nelle retrovie. Da metà Maggio ha ingranato piazzandosi quarta in HL, vincendo in condizionata e poi ottenendo un terzo nel Premio Paolo Mezzanotte Lr della settimana scorsa sui 2200 metri. Per lei era la terza vittoria in 14 corse disputate. 
Lapulce è figlia dello stallone Epaulette (Commands), stallone australiano e titolare di 5 vincitori di Gruppo tra i 288 figli sinora prodotti, e primo prodotto della fattrice Rosa Del Ponte (Authorized) che ha dato anche il buon Siberius (Moohaajim). Ora ha uno yearling da Belardo (Lope De Vega). La seconda mamma è Rose Shift (Night Shift), di una famiglia sviluppata dalla Blueberry. Rose Shift ha prodotto Rosa Eglanteria e Ransom Shift, da Nayef e Red Ransom rispettivamente, e Fantastic Shift da Fantastic Light, piazzato di Listed. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

TRIS DI VARGIU: Il vero uomo copertina, al netto degli uomini de Lapulced'acqua, è stato Dario Vargiu che ha piazzato un terrificante hat trick con i più giovani e tra i 3 anni. Nel Premio Gino e Luciano Mantovani, Lr sui 1500 metri in pista media per femmine di 2 anni, a vincere in bello stile è stata Rose Secret (Sakhee’s Secret), alla seconda uscita in carriera ed ancora da maiden, che ha ribaltato il riferimento del debutto del 1° Giugno con Mera di Breme (Holy Roman Emperor) che l'aveva battuta nell'occasione, e che domenica sera è giunta sesta. Il jockey di Oristano ha messo la sua subito vicino alla testa capitanata da Kilmokea (Arcano), ed è poi passata di slancio lasciando lottare per le piazze le due di Vincenzo Fazio Triana (Sir Prancealot) e Aisa Dream (Society Rock), quest'ultima tre volte piazzata in Listed ma ancora maiden. Rose Secret, homebred dei Dioscuri, è figlia di Sakhee's Secret (Sakhee), molto in voga nel periodo e capace di ottimi risultati, e fa parte della famiglia femminile di Wild Wolf (Rail Link), piazzato secondo di Derby Italiano G2. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Darione ha vinto anche tra i maschi del Premio Giuseppe de Montel, stessa identica dotazione e distanza, ma a succedere a Mission Boy è stato Only Time (Requinto), anche lui cresciuto gradualmente come tutti i bottiani in questa stagione. Vincitore alla seconda uscita in carriera e piazzato di condizionata nella successiva, appena ha switchato sulla distanza più lunga ha mostrato delle belle doti di predatore, respingendo, con le buone e con le cattive, un buonissimo Spirit Noir (Dragon Pulse), con il quale si era staccato in lotta. Terzo, rimasto sul passo, è giunto Cool And Dry (Sakhee’s Secret). Only Time, fatto tutto in casa Effevi, è prodotto della fattrice Young Americans (Nayef), una sorellastra del vincitore del Chiusura G3 Regarde Moi (King’s Best). IL RISULTATO COMPLETO QUI.

L'hat trick per Dario Vargiu e Alduino Botti, è arrivato nel Premio Merano Lr sui 2000 metri, una rivincita della rivincita del Derby, vinta ancora una volta da Chestnut Honey (No Nay Never) che si è confermato dopo il Gran Premio d’Italia sui 2400m, stavolta battendo il battistrada Thunderman (Blu Air Force) e Bel Ami (Desert Prince). Insomma, in questo momento è uscita la freschezza. Acquistato in Irlanda per €34,000 alle Tattersalls Ireland September Yearling Sale, è prodotto di No Nay Never e Ardea Brave (Chester House), cavalla da distanza. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui