STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 27 luglio 2019

Ascot: Enable sulla luna! Seconda vittoria nelle King George G1, duello epico con Crystal Ocean! 9° G1 in carriera per una cavalla SPECIALE!

Si può fermare il vento? E la pioggia? No, si può solo cavalcare l'onda e reggersi forte. Semplicemente perfetta. Magica, incredibile, sensazionale. Enable (Nathaniel) ha vinto ancora una volta le King George VI & Queen Elizabeth II Stakes raggiungendo Swain e Dahlia, gli unici due riusciti a vincere le King George in due occasioni, ma facendo qualcosa di complicatissimo e allo stesso tempo difficilissimo.
È lei la cavalla più forte del mondo? Mai avuto dubbi in merito, in una corsa pazzesca per intensità e per emozioni distribuite a litri, a chilogrammi, scegliete voi l'unità di misura più giusta e più opportuna per celebrare lo spessore di una cavalla incredibile, della stessa grammatura dei Frankel, dei Sea The Stars.
Enable che ha risolto in un duello epico con Crystal Ocean, che ricordava almeno inizialmente quello tra Grundy e Bustino, ma che rispetto a quello è stato meno difficoltoso per la 5 anni da Nathaniel (Galileo) che ha scherzato con i sentimenti del povero coetaneo, trascinato nella sua trappola di mantide, e trafitto come un agnello sacrificale. 
Lei, Enable, alla quale era diventato tutto terribilmente complicato, almeno nell'idea dei comuni mortali. Sorprende sempre di più, e forse non dovrebbe, la facilità e la capacità di cambiare tattica in corsa. 
Partita da uno steccato 11, Frankie ha fatto partenza e monitorato la situazione, poi si è messa in scia di Waldgeist (Galileo) che era dietro a quella di Crystal Ocean (Sea The Stars), e da li ha atteso gli eventi con i Coolmoriani, ben 4, che hanno pensato bene di metterla sul ritmo cercando una corsa severa per favorire loro stessi. E così, quando Norway era servito sul carrello dei bolliti, poco prima della curva, ecco la mossa di Enable che ha innestato la quarta marcia, si è avvicinata a Crystal ed entrando in retta era già in posizione dominante. 
Frankie gliene ha data mezza sottomano, e poi le ha fatto vedere solo la frusta conservando nel serbatoio quella benzina necessaria a tenere su un Crystal Ocean che aveva la lingua di fuori, tanto stava cercando di superare l'avversaria. Nulla da fare.
Il resto sono numeri incredibili: 9° G1 in carriera, 11° vittoria consecutiva e 11 ippodromi diversi, con tattiche diverse, su tracciati diversi, a mostrare la sua classe. Potenza allo stato puro. Una cavalla speciale, appunto. Speciale. Un termine di cui, a volte, abusiamo troppo. E ce ne rendiamo conto quando i cavalli speciali, quelli veri, si manifestano. Grazie a chiunque ci abbia concesso l'opportunità di vivere, da contemporanei, questa magica campionessa. 
Spetterà ora a John Gosden decidere se tentare il terzo Arc il 6 Ottobre da Longchamp da fresca, o con un'altra corsa nelle gambe. Per il resto, godiamoci ancora questa edizione delle King George. Merita. 








Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui