Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

lunedì, giugno 08, 2020

Inghilterra: Love vince le 1000 Ghinee con stile. Il meglio della domenica inglese..

Nella foto di Alan Crowhurst Love batte le altre a Newmarket.
Partiamo subito forte in questo lunedì con il caffè in mano a pensare quello che vivremo in questa settimana che ci porterà alle 2000 Ghinee nostrane, dopo aver visto quelle inglesi.
Nelle 1000 Ghinee di Newmarket, nel day after la sconfitta di Pinatubo e l'assunto di Kameko, a vincere la prova in rosa è stata Love (Galileo) che ha regalato ad Aidan O'Brien la sesta vittoria in questa corsa e la quarta negli ultimi 5 anni. 
La bellissima Love, che aveva mostrato gran bel talento a due anni vincendo 3 delle 7 corse disputate e venendo avanti fino a vincere le Moyglare Stud Stakes G1, ha ribaltato il risultato che aveva ottenuto nel Fillies Mile G1 e stavolta per i Ballydoyle c'è stato il sorriso sul palo. Solo terza Quadrilateral (Frankel), la grande favorita, con il secondo posto catturato da Andrea Atzeni su Cloak Of Spirits (Invincible Spirit) set the pace. Aidan O'Brien ha parlato di Oaks come prossimo obiettivo per Love, una figlia di Galileo e Pikaboo (Pivotal), also broodmare sire della seconda arrivata per un incrocio che il Coolmore ci ha dimostrato come funzioni benissimo. 


Rimanendo in Inghilterra va segnalata una bella vittoria occorsa sabato a Newcastle per un cavallo di John Gosden che può diventare meglio di quanto dimostrato fino ad oggi. Lui si chiama Palace Pier (Kingman), è imbattuto in 3 corse, e sabato ha particolarmente impressionato nel Betway Heed Your Hunch Handicap. Di proprietà di Sheikh Hamdan bin Mohammed Al Maktoum, è iscritto al Derby. 


Un nome buono per le Oaks è arrivato dalle Pretty Polly Lr sui 2000 metri, con vittoria andata alla tedesca di concezione Run Wild (Amaron), allenata da John Gosden per i colori della Tweenhills Fillies & Meridian Int, con una cavalla che ha corso 6 volte a 2 anni vincendo in una occasione ma dimostratasi sbocciata in questa fase. 

Sempre a Newmarket conferma per la forma di Andrew Balding e la sua scuderia, con vittoria di Dashing Willoughby nella Listed Buckhounds Stakes. Il 4 anni da Nathaniel, vincitore del Queen’s Vase G2 al Royal Ascot lo scorso anno, è stato castrato e l'operazione lo ha completamente rimodellato per una nuova carriera che può essere, da fondista, migliore della precedente. 


Nel resto della giornata ci siamo spostati ad Haydock con la vittoria di Manuela De Vega (Lope De Vega) nelle Pinnacle Stakes G3 sulla distanza. Occhio a questa corsa perchè lontanamente ci potrà dare una mano per le cavalle da Lydia Tesio G2 di Novembre in Roma. Manuela, allenata da Ralph Beckett, è stata quarta nelle Oaks e quinta in quelle irlandesi prima di pizzicare le Lillie Langtry Stakes G2 prima di finire seconda nel Grosser Preis von Bayern G1. Quest'anno punterà al colpo grosso. Si tratta di una sorella piena del campione italiano, perso ad Hong Kong, Hero Look


Nelle Brigadier Gerard G3 sui 2000 metri di Haydock, un nome nuovo per gli intermediate: Delusione Elarqam (Frankel) e Sangarius (Kingman), ma su terreno morbido, e vittoria per Lord North (Dubawi) che da quando ha subito la castrazione è cambiato da così a così. Il 4 anni di HH Sheikh Zayed bin Mohammed Racing è ben risalito dalla corrente con Rob Havlin in corso, ed ha ottenuto la vittoria numero 5 in 8 corse disputate ma sempre crescendo di tono. Occhio alle prossime corse, salirà di categoria. 

Altro nome da tenere in agenda è quello maturato nelle Betfair Exchange More Ways To Win EBF Stallions Novice Stakes. A vincere è stato Sunray Major (Dubawi) da favorito, un homebred di Juddmonte di 3 anni fratellastro del campione Kingman attraverso la mamma Zenda (Zamindar). Con Dettori a bordo, ha risolto con bella azione nella fase conclusiva. 


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata