STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 20 maggio 2017

#Capannelle: Arriva il 134^ #Derby Italiano, 11 cavalli e le loro storie. Ecco le caratteristiche dei partecipanti alla Classica!

Il Derby è il Derby. Affascinante di per se, a prescindere dall'aspetto snobistico e disfattista dell'italiano medio che lo giudica prima di averlo visto. Mica è come il Repubblica, tanto per dire, dove i partecipanti hanno ormai un rating standardizzato. Mica è l'Arco, che puoi correrlo quante volte vuoi e se non lo vinci quest'anno, riprovi il prossimo. Il Derby, come le Ghinee, le Oaks, il St Leger, compone l'architettura delle Classiche, quelle che vengono una sola volta nella carriera di un cavallo. Il Derby! E questo è l'aspetto più epico e leggendario, di una corsa che ha un fascino immutabile. Chiaro, ognuno ha le sue tradizioni ed Epsom è un percorso inarrivabile in quel senso, ma a Capannelle siamo arrivati alla edizione 134^ di un appuntamento che non muta nel tempo e nello spazio. Tutti, quelli che amano o abbiano mai posseduto un cavallo da corsa, sperano e sognano di vincerlo sin da quando il puledro mette piede in scuderia, molto spesso addirittura da quando nasce.
Chi lo vince il Derby 2017? La domanda è ricorrente, ma mai come quest'anno la Classica nasconde molte insidie in una edizione che lancia in pista tutte le migliori giubbe del nostro turf moderno più uno straniero del quale non sappiamo molto ma appare intrigante. Pensare che il Racing Post ha tirato fuori le quote mettendo 8/1 di Fortissimo, come Ground RULES. Dunque, c'è stima, comunque, tornando alle giubbe:La Incolinx, la Effevi, la Nuova Sbarra, la Rencati, la Ste.Ma. ed in ascesa la We Bloodstock. Tutti, o quasi, hanno una chance evidente ed allo stesso tempo dei punti deboli. Qui cerchiamo di analizzare il perchè possono e non possono vincere. Citiamo solo degli aggiornamenti in chiave meteo: Sabato mattina è scesa tantissima pioggia, frutto di violento acquazzone. Già da 12 il sole ha fatto capolino sul tracciato, con l'aiuto di un pò di vento ci si aspetta un terreno al massimo morbido. CLICCANDO QUI L'ALBO D'ORO DEL DERBY ITALIANO.
7^ CORSA - Ore 18:05 - PREMIO 134^ DERBY ITALIANO-SISAL MATCHPOINT - € 704.000 - CORSA TRIO per cavalli di 3 anni interi - GRUPPO II - Mt. 2200 P.Grande.
1 AETHOS (Dragon Pulse): Si tratta di un cavallo forse sottovalutato. Ha vinto il Berardelli ed il Botticelli, sebbene a tavolino, ed è quindi di base un candidato al Derby. Nel Botticelli ha subito nettamente Ground Rules, ma è rientrato molto meglio di quanto non ci si poteva aspettare. A Roma è piovuto molto nella mattinata di sabato, ha comprovata affidabilità in caso di terreno morbido. Non è scemo, insomma. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.

2 AMORE HASS (Azamour): Ha perso un Parioli dando la sensazione che avrebbe potuto ottenere qualcosa di più, perchè il "sorcio" Demurino si è infilato in un varco impossibile. E se fosse andato all'esterno? Dubbi sull'acqua. Fa la distanza, ha cambio di marcia che spacca, ma sul pesante o morbido non ha mai fatto vedere grandi cose, vedi il Berardelli, la peggiore prestazione in carriera. Agile, versatile, ma a disagio su terreni soffici. In più ha Cheminaud in sella, un fantino dalla mano fatata ma un pò troppo "caghetta" o "naif", per dirla alla francese. Non pensiamo che i fantini italiani gli facciano troppi favori, ma è pur sempre un fantino di Fabre e del Principe Abdulla in Francia..VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
3 ANDA MUCHACHO (Helmet): Fisico imponente, telaio importante, ma pedigree che non da garanzia di tenuta. Unus sed leo, inteso come unico contro l'armata Botti a provarci. Ha vinto il Parioli di forza, secondo i parametri del "Marra" Nazionale ha parziali più decisi di Worthadd, giusto per fare un paragone con un altro Incolinx. Dubbi? Ha debuttato il 12 Marzo, non è facile ottenere il massimo in 2 mesi e mezzo e senza aver mai corso a 2 anni. Se ha assorbito lo sforzo, conta per forza. Insegue la leggenda di Bonconte di Montefeltro e dello stesso Worthadd. Anche lui grande generosità. Sarà messo al centro di una morsa stretta da Cenaia? Intanto lui può sbattere in faccia il suo 113 di rating, e gli altri no. Pappappero. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
4 BACK ON BOARD (Nathaniel): Fratellino meno bello di Cherry Collect, Charity Line e Final Score, vincitrici Classiche. Finora mamma Holy Moon ha dato femmine incredibili e maschi scemi. Lui ha telaio mooolto essenziale, ma motore da trattore, non è così scemo anzi. E se nel Botticelli avesse camminato di più...? Occhio, perchè non è tanto esposto e come Anda ha debuttato tardi. Ma lo vedrete proporre la sua progressione cingolata sin dall'inizio.. poi come va va. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
5 DIDITI (Elusive City): Messo dentro per fare da bilancino, battistrada, per gestire il ritmo o per "disturbare" i Bottiani? Boh. Di lui il suo allenatore dice che la mattina va fortissimo, ha pedigree che impone rispetto perchè è fratellastro della buonissima Ombrage, ma cuore di stagno. Oggetto misterioso ma quando il Griz ti dice "Vedrai che ti sorprenderà", cosa devi pensare? Secondo noi spera che scambi la mattina per il pomeriggio. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
6 FORTISSIMO (Lord Of England): Altro oggetto misterioso. Un debutto a Merano senza acuti. Anzi, ultimo. Rientro convincente con paraocchi, partire e camminare, sui 1700 di Düsseldorf. Lo farà anche a Roma ed in sella ha uno che conosce come le sue tasche la pista. Carletto on board per far saltare il banco. Si, ma ad esperienza e agonismo non dice granchè..Insomma, non sembra uno tipo Isfahan (poi vincitore del Derby tedesco) che a Roma ha pagato solo il terreno nel 2016. Sembra uno messo li quasi per caso. Come per esempio arrivare a fontana di Trevi, chiudere gli occhi e lanciare la monetina. Va bene essere credenti, ma qui si va vicino alla magia nera o Wanna Marchi. Pensate se dovesse vincere, queste parole peserebbero come macigni sul curriculum del vostro scriba. Dai, che dovrei dire sennò di questo. Ah, scuderia Stall Krapagüza italiana che l'ha acquistato dopo la vittoria in maiden. Ci leggeranno, non la prenderanno bene, ci massacreranno se vinceranno. Temibile solo perchè tedesco.. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
7 GROUND RULES (Aussie Rules): Allora, è semi imbattuto e bisbetico. Semi perchè una gliel'hanno tolta a tavolino, con le mani anzi. Fa il terreno, ha Branca a bordo, aveva vinto il Botticelli e dimostrato che il parziale risolutivo lo possiede eccome. Favorito, ovvio, ma se non fa scherzetti, unico punto debole, è quello da battere per tutti. E poi i grigi in questa corsa hanno bel feeling, negli ultimi anni Tisserand, Cima De Triomphe, Groom Tesse, Saent, Crackerjack King... e non è solo un fatto di "colore", ma di tradizione e forza. Rimasto nell'ovatta fino a 3 settimane fa, lo aspettiamo al varco. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
8 KENSAI (Jukebox Jury): Per il discorso grigi vedi sopra. Kensai è cresciuto a pane e provincia, ma il Prix la Force è la miglior linea internazionale che vantiamo in questo Derby. Chi ha visto la corsa avrà notato un bel cambio di marcia, bella propensione ad andare a prendere quelli davanti ma, c'è un ma, ed è relativo al discorso distanza perchè poi è stato risucchiato. Sembra più un miler, la fa la distanza? Nella sezione femminile del pedigree, marca Aga Khan, c'è garanzia. Ma corrono i cavalli, mica i pedigree.. Quanto ai valori: Gli handicapper francesi gli hanno dato un 44 di valeur, che corrisponde ad un 97 di OR. Non basta per vincere il Derby, ma mica ha speso già tutto, anzi. Deve migliorare, però. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
9 MAC MAHON (Ramonti): Altro imbattuto, ha fatto tutto bene, è stato scelto da Cristian Demuro dopo la lotteria dei fantini in orbita Botti, ed è stato acquistato curiosamente da Takaya Shimakawa, importante proprietario giapponese. Colosso del campo dell'alimentazione biologica, noto per i cavalli che portano nel nome il suffisso Tosen in Giappone. Ecco, perchè comprare in Italia? Ha completato anche l'acquisto di Paiardina, ma questo è un altro discorso.. ma di Tosen ne aveva pure in casa, vedremo quale sarà il suo futuro, ma quando un giapponese compra in Italia valuta mille cose, difficile rifilare il pacco. Cristian è motivatissimo, ha vinto il Filiberto, è fresco. Tipo Goldstream...Fa la distanza? Hai voglia! Bel cavallo, pochi dubbi su di lui. Il discorso fila. Arriva già pronto alla guerra, tutto pettinato, tutto ordinato, senza un bottone fuori posto. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
10 MENUHIN (Mujahid): Ne ha vinte due su tre, impressionante dopo il debutto poi via via meno impressionante nella successiva. Sembrava dovesse spatasciare tutto, e lo ha fatto, ma senza appagare troppo i molti che lo hanno visto. A noi è piaciuto, perchè il Freedom Day battuto in condizionata è un metronomo buono e da distanza. Bel cavallo, ma quando ne parli con Stefano sembra sempre che gli manchi qualcosina.. I fantini più titolati nell'orbita Botti lo hanno quasi "scansato", per esagerare, ma poi quelli della Ste.Ma. hanno cercato Maniezzi che ha accettato con piacere. Mica va piano, ma forse nelle gerarchie di scuderia viene dopo. Comunque, e forse non è un caso, ha saltato tutti gli impegni più gravosi (vedi Filiberto o Botticelli), è passato per strade meno impervie e questo può essere anche un vantaggio. Bel tamburo, vedremo se mangerà i cattivoni o verrà mangiato. Magari è una femminuccia come carattere, chi lo sa..VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
11 PATRIOT HERO (Pivotal): Fino a 10 giorni dal Derby nessuno sapeva che cosa avrebbe fatto. Si pensava il Vittadini sul miglio, tanto che Frankie Dettori si era "considerato" libero di cercarsi un'altra chance. Alla fine è dentro, dubbi sulla distanza grossi come una casa, e con Barzalona al quale non verranno fatti favori (leggi Cheminaud) è sempre un dubbio. Ma Barzalona ha vinto molto di più dei colleghi italiani, un Derby di Epsom per esempio, solo che come corsa non lo vediamo troppo bene. Lo immaginiamo tipo al largo di tutti, con un cavallo che deve correre coperto. Cose così. Ma Patriot era favoritissimo nel Parioli dove gli è venuto tutto male, ed ha perso da Anda che lo ha battuto di poco ma schiacciato con il finale prepotente. Certo, è un Pivotal, e se piove cambia pure faccia. Insomma, sul miglio lo consideremmo prima lama.. sui 2200 qualche dubbio ci viene anche perchè le prime 3 madri sono tutte velociste, quindi già il miglio poteva essere troppo per uno come lui. Tutto questo vale, a meno che non facciano la cacciarella fino in dirittura e poi la volatona finale. Li può succedere di tutto, ed in tal caso sparecchiamo questa analisi perchè inutile. Ah, la Nuova Sbarra non ha mai vinto il Derby. VIDEO CORSA RIFERIMENTO.
Signori, è il Derby! Fate il vostro gioco.
PARTENTI E PRESTAZIONI STILE RACING POST CLICCANDO QUI.
Il betting forecast del Racing Post: 2/1 Kensai, 4/1 Amore Hass, 11/2 Anda Muchacho, Patriot Hero, 7/1 Mac Mahon, 8/1 Fortissimo, Ground Rules, 20/1 Aethos, 33/1 Back On Board, 50/1 Menuhin, 66/1 Diditi.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui