STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 14 maggio 2017

#Capannelle: Time To Choose doma Greg Pass nel Premio Presidente della Repubblica. Obiettivo Milano?

Povero, nel senso della tecnica, ma intenso. Il Premio Presidente della Repubblica - GBI Racing G2 sui 1800 metri di Capannelle, con oltre €200,000 di dotazione, si è risolto con un finale intensissimo dal quale è emerso, con l'ultimo colpo di reni utile, Time To Choose (Manduro) con in sella un Fabio Branca sopraffino nell'interpretare la corsa tatticamente con pochi cavalli e lanciare il suo all'inseguimento di Greg Pass (Raven's Pass) il quale, pur trafitto sul palo, ha fatto un corsone vendendo carissima la pelle. Insomma, ad una settimana è stato un mezzo miracolo agonistico quello di vedere un Greg Pass in questo formato leonino. Ma bellissima, come detto, è stata la lotta che si è protratta sin sul traguardo con un duello a fruste alzate tra Fabio Branca e Dario Vargiu, pur sempre uno spettacolo.
Terzo è giunto Voice Of Love (Poet's Voice), che con il suo modo di correre ha fatto da perno alla corsa e soprattutto da riferimento al baio oscuro che aveva bisogno di ritmo per sfoderare la sua poderosa azione. Non pervenuti Basileus (Dream Ahead), rientrato claudicante ma quarto, e Per Un Dixir (Holy Roman Emperor) che ha patito il cambio di categoria e soprattutto non è parso lo stesso cavallo visto nel Signorino. In fondo è pur sempre reduce da un infortunio serio, e dunque le sue condizioni vanno valutate con cautela corsa dopo corsa. Photo Credit Domenico Savi.
Quanto al vincitore, invece, è il ritratto della salute. Pensare che lo scorso anno, di questi tempi, aveva solo debuttato e fatto 2 corse. In questi giorni di un anno fa, il 20 Maggio, mentre gli altri compagni di scuderia Cenaia erano alla ricerca della vittoria nel Derby, lui vinceva un handicap e poi un lungo girovagare alla ricerca della completa e definitiva maturazione, arrivata sul finire della stagione a 3 anni con un ulteriore progresso, da buon figlio di Manduro (Monsun), nella stagione dei 4 anni dove ha inanellato vittorie in serie dimostrandosi fortissimo contro ogni avversario. Il limite di questo Repubblica va letto anche in questo senso, al di la della defezione degli stranieri (ai quali, ironia della sorta, sono stati pagati i premi 2 giorni dopo aver dato forfait), è quella relativa al fatto che i 4 anni buoni, cioè i 3 anni del 2016 che hanno fatto il Derby, sono stati tutti venduti: Saent, Dee Dee D'Or, Biz Heart. Mentre Full Drago rientrerà settimana prossima nel D'Alessio.
Time To Choose adesso cercherà di capire quali possono essere i propri obiettivi ed i propri limiti e pur essendo stata forse la peggior edizione del Premio Presidente della Repubblica G2 celebriamo comunque un cavallo che ha del potenziale da vendere. Possibile il Gran Premio Milano G2. Il tempo finale della corsa dice 1m 48.20s, una misura praticamente uguale a quella del Signorino quando vinse proprio Per Un Dixir. IL RISULTATO COMPLETO DEL PREMIO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA QUI. IL VIDEO DELLA CORSA QUI.
Intanto domenica prossima è già tempo di Derby: Preannunciati 10 cavalli al via, di cui 7 da Cenaia. Ci sarà anche Patriot Hero. Ma di questo parleremo nelle prossime ore.....

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui