STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 27 maggio 2017

Irlanda: #Churchill completa il doppio classico, sue anche le #Tattersalls Irish 2000 Guineas. In Inghilterra Khalidi..

Troppo più forte. Churchill (Galileo) ha aggiunto un'altra perla al suo palmares risolvendo la pratica Tattersalls Irish 2,000 Guineas G1 in stile impeccabile, in maniera quasi fin troppo facile, contro soli 5 avversari al Curragh e provvedendo a regalare a Padre Aidan O'Brien la 11° vittoria nella Classica. Churchill, favorito a 4/9, aveva in sella Ryan Moore che l'ha tenuto nella prima parte di gara in seconda linea, dietro ai primi, quando all'ingresso in retta ha chiamato ha fornito una bella progressione dalle retrovie per affiancare Thunder Snow (Helmet) e superarlo di slancio, senza trovare avversari degni sulla sua strada. Al terzo posto, ma a distanza è arrivato Irishcorrespondent (Teofilo) per Michael Halford, precedentemente imbattuto in 2 uscite, a 4 lunghezze e mezzo dal secondo. Un pò appannato Lancaster Bomber (War Front), giunto quinto di sei. Di proprietà del Coolmore partnerariato da Michael Tabor, Derrick Smith e John Magnier, Churchill ha completato ora le 7 vittorie consecutive, ed in più ha completato il doppio Ghinee inglesi irlandesi come Rock Of Gibraltar, Henrythenavigator e Gleneagles, tra i campioni di stanza a Ballydoyle, a cui va aggiunto anche Cockney Rebel (Val Royal), autore di un doppio nel 2007. 
Di Churchill, che ha maturato al volo un 125 dal Racing Post Rating, il più alto della sua carriera, ci si chiede se possa fare il Derby oppure no: L'antepost lo considera possibile, ma da quanto filtra dalla Cenaia irlandese l'obiettivo dovrebbe essere quello delle St James Palace's Stakes G1 al Royal Ascot, prevedendo per il campione del Coolmore un percorso sul miglio e basta.
Ma vediamo cosa succede: Ryan Moore, sceso da cavallo, oltre alle classiche frasi di rito che servono a fare i titoli per la carriera di stallone, ha detto che è molto freddo. Si mette dietro, dorme, e quando lo chiami lui risponde subito. In teoria potrebbe fare il Derby, ma sarebbe molto complicato. E poi un altro Galileo sul miglio fa sempre comodo. I dubbi sulla distanza poi, sussistono sempre. IL RISULTATO COMPLETO QUI. IL VIDEO DELLE IRISH 2000 GUINEAS QUI.
Oggi ha debuttato sua sorella piena in una maiden per 2 anni che si chiama Clemmie (Galileo), altro prodotto della veloce Meow (Storm Cat), ed è arrivata terza nella stessa identica tipologia di corsa dove Churchill ha conosciuto l'unica sconfitta della sua carriera. Se sono segni del destino...
Comunque non ci siamo dimenticati: Ieri in Inghilterra si è tenuto un interessantissimo meeting a Goodwood dove sono andate in scena le tradizionali Cocked Hat Stakes Lr sui 2200 metri che possono fungere come ultima chiamata per il Derby. Era atteso il Gosden Monarchs Glen (Frankel) ma a vincere, con stile da cavallo superiore, è stato Khalidi (High Chaparral), altro di John Gosden, con in sella Frankie Dettori che al centro della pista si è involato verso il traguardo con 5 lunghezze di margine nei confronti di Fierce Impact (Deep Impact) e Raheen House, il favorito. 
Khalidi, finendo in 2m 22.77s (slow by 1.77s), ha realizzato il record della pista sulla distanza. Dopo aver vinto al rientro le Feilden Stakes, ha preso 6 lunghezze da Permian nelle Newmarket Stakes che abbiamo visto vincere le Dante G2 verso il Derby. E poi, Gosden ha dentro anche Cracksman. Insomma, questo avrebbe fatto bene nel Derby Italiano se solo avessero pagato i premi a tutti, facendo si che fosse invogliato a veniree. Comunque, l'italianità un pò ce l'ha nel sangue in quanto allevato dall'Aston House Stud come prodotto della fattrice Bezique (Cape Cross), vincitrice in Italia del Seregno (battendo Danedream), della famiglia di Diamond Green (Green Desert). IL VIDEO DELLE COCKED HAT QUI.
Sempre in Inghilterra oggi hanno corso Dylan Mouth (Dylan Thomas), settimo ma lontano nelle weddingmates.co.uk Grand Cup Stakes, Listed sui 2800 metri (VIDEO QUI), mentre Evil Spell è stata ritirata perchè il terreno era troppo duro, e punterà ad altri obiettivi più avanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui