STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 15 aprile 2017

Giappone: Domenica il Satsuki Sho; Riuscirà la femmina Fan Dii Na a battere i maschi? Tripletta per Demuro ad Hanshin

In Giappone la domenica che ci apprestiamo a vivere è la seconda in ambito Classico, dopo le Oka Sho della settimana scorsa è il turno dei maschi del Satsuki Sho G1. O meglio, dei maschi e delle femmine, come ogni prova delle 2000 Ghinee di ogni paese debba ammettere mentre da noi il Parioli G3 è riservato solo ai maschi. Si corre a Nakayama ed i metri non sono 1600 ma 2000, sono le 2000 Ghinee locali e la favorita è proprio una femmina che si chiama Fan Dii Na (Deep Impact), che ha deciso di non affrontare le pari sesso per puntare deciso alla corsa con i maschi. Una femmina non vince questa corsa dal 1948. Figlia di Deep Impact e prodotto di una fattrice da Pivotal, non ha corso a 2 anni ma a 3 anni ha cominciato a rullare a Kyoto in Gennaio e Febbraio prima di vincere impressionando la Flower Cup G3 con 5 lunghezze di margine senza mai essere avvicinata. La favorita sarà lei, montata da Yasunari Iwata per Tomokazu Takano. Tra gli altri ci sono Cadenas (Deep Impact) che ha vinto il Yayoi Sho lo scorso mese su tracciato e distanza, battendo rivali diretti come My Style (Heart’s Cry) e Danburite (Rulership), mentre Suave Richard (Heart’s Cry) ha rifinito vincendo in G3 a Tokyo in Febbraio nell'unica corsa disputata quest'anno. Win Bright (Stay Gold) ha vinto le ultime 3 corse delle ultime 4 uscite, battendo Outliers (Victoire Pisa) e Platina Voice (Empire Maker) nelle Spring Stakes G2. Win Bright ha battuto anche Satono Ares (Deep Impact), incoronato Champion Two-Year-Old lo scorso anno dopo la vittoria nelle Asahi Hai Futurity Stakes G1, giunto quarto alla ricomparsa quando era atteso ed in procinto di marcare un passo in avanti. Rey Del Oro (King Kamehameha) è imbattuto in 3 uscite ma non corre da Dicembre, quando vinse le Hopeful Stakes G2, mentre Al Ain (Deep Impact) e Persian Knight (Harbinger), quest'ultimo montato da Mirco Demuro ed una quota in antepost a 10/1, hanno vinto i loro G3 di preparazione.
Da segnalare che sabato si è corso sia a Nakayama ed Hanshin, con quest'ultimo ippodromo palcoscenico dell'ennesima tripletta di Mirco Demuro che con questo hat trick del sabato ha toccato quota 54 vittorie in stagione, sempre più leader della classifica JRA. Mirco ha vinto in sella a Zenith Telescope (Galileo) e Fleeting Spirit (Invincible Spirit) per Manabu Ikezoe ed i colori della Sunday Racing Co. Ltd., poi con Retro Rock (Deep Impact) per Katsuhiko Sumii, ed infine ha collezionato un'altra vittoria in Pattern nella principale corsa della giornata: Le Antares Stakes G3 sui 1800 metri in dirt per anziani, a bordo di Molto Bene (Deep Sky) per conto di Masahiro Matsunaga e Masayoshi Miyake ai colori. Il miglior modo per celebrare il weekend pasquale appena iniziato. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui