STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 29 aprile 2017

Sandown: #Cunco vince il trial per il Derby, #Ulysses ed Andrea Atzeni vincono le Gordon Richards. Il report completo..

A Sandown, nella giornata di venerdì, sono andati in scena alcuni trials interessanti. Uno in particolare riguardava i 3 anni del Classic Trial G3 con solo 5 cavalli al via ma una sorta di sfida tra figli di Frankel, numericamente rappresentato da tre unità. Uno di questi ha vinto, si tratta di Cunco il quale tra l'altro è stato anche il primo a debuttare per il sire di Juddmonte ed il primo a vincere all'esordio di Maggio a Newbury per John Gosden. Il baio, raccolto e corto fisicamente, ha ottenuto la prima vittoria a livello di Gruppo risolvendo la partita dopo corsa molto tattica (finita con 9 secondi peggio rispetto al normale standard) in lotta negli ultimi 200 metri contro Intern (Rip Van Winkle) e Frankuus (Frankel), il leader della contesa fino a quel punto, giunto terzo. Cunco, montato da Robert Tart alla prima affermazione di gruppo in carriera, a 2 anni si era piazzato nelle Chesham Stakes, nelle Ascendant Stakes (vinte da Frankuus) e nelle Zetland Stakes. 
John Gosden ha parlato di lui come un cavallo dal grande cuore a dispetto del fisico, in grado di reggere il miglio e mezzo e dunque con un retropensiero al Derby di Epsom G1 nel quale è proposto a 33/1 nell'antepost. Cunco è iscritto anche al Derby Italiano G2 ma Gosden ha rimandato ogni discorso con l'Italia annunciando che il cavallo della Don Alberto Corporation rifinirà la condizione nel Chester Vase G3 nelle prossime settimane. IL VIDEO DEL CLASSIC TRIAL QUI.
Il resto del pomeriggio ha visto il jockey italiano Andrea Atzeni vincere 3 corse in giornata, la più importante a bordo di Ulysses (Galileo) nelle Gordon Richards Stakes G3 sui 2000 metri, finendo dal centro della pista per battere Deauville (Galileo) arroccato in corda, con al terzo My Dream Boat (Lord Shanakill), vincitore l'anno scorso, tre lunghezze più indietro. Ulysses era molto chiacchierato nel Derby di Epsom lo scorso anno, ma per immaturità e scarsa esperienza non riuscì ad emergere ritagliandosi un buon credito sul finire della stagione scorsa giungendo secondo nelle Winter Hill Stakes G3 e poi quarto nellaa Breeders’ Cup Turf G1 in America. Quella di Sandown era la prestazione del rientro, utile per rifinire la condizione in vista delle Eclipse Stakes G1 proprio su questo ippodromo. Ma non è chiaro ancora il programma visto che il cavallo di Sir Michael Stoute, di proprietà della famiglia Niarchos, ha iscrizioni nella Tattersalls Gold Cup G1 di Maggio, nelle Prince of Wales’s Stakes G1 al Royal Ascot in Giugno. A livello di pedigree, Ulysses è il terzo ed ultimo figlio della campionessa Light Shift (Kingmambo), vincitrice di Oaks, di una famiglia di campionesse. IL VIDEO DELLE GORDON RICHARDS STAKES QUI.
L'altro highlight della giornata ci è arrivato dal Sandown Mile G2, la corsa più importante del pomeriggio, che ha visto la vittoria di Sovereign Debt (Dark Angel), alla terza uscita per Ruth Carr dopo essere uscito dalla yard di Dandy Nicholls, ritiratosi al termine della scorsa stagione. Partito bene, Sovereign si è messo in scia di Kool Kompany (Jeremy) per poi anticipare il gruppo e finire con del margine nei confronti di Gabrial (Dark Angel) e Jallota (Rock Of Gibraltar). IL VIDEO DEL SANDOWN MILE QUI.
Da segnalare in apertura di pomeriggio la seconda vittoria in carriera, in 2 uscite, per Atty Persse (Frankel) dopo l'acquisto di Godolphin. Le altre 2 vittorie per Andrea Atzeni sono arrivate con Jumira Bridge (Invincible Spirit) e con Serenada (Azamour), entrambe per Roger Varian, in una corsa dove è finita benissimo a 25/1 Symbol (Nathaniel), prossima alla vittoria e da seguire. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui