STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 8 aprile 2017

Longchamp, la costruzione del nuovo impianto procede. Si chiamerà #ParisLongchamp, sarà un fiore all'occhiello

Ad un anno e un giorno prima della riapertura di Longchamp, l'ippodromo francese ha ricevuto un nuovo nome. Si chiamerà ParisLongchamp, come annunciato venerdì scorso presso il cantiere di quello che diventerà il più moderno ippodromo importante in Europa.
Per il suo completamento, il progetto di studio di architettura di Perrault richiederà ancora 15.000 metri cubi di cemento, 550 tonnellate di acciaio, 50 km di cavi tecnici e di lavoro di 700 persone sul sito. L'aggiunta di 150 alberi e prati più farà per lo spazio verde più sfumato, tornando così ad un ambiente più vicino all'originale Longchamp. Nella foto, una panoramica dell'impianto studiata al computer. Per avere meglio la percezione di quanto stia accadendo, cliccando su questo LINK avrete la possibilità di lanciare la galleria per capire lo stato di avanzamento dei lavori in corso.
Commentando durante la visita in loco, Olivier Delloye, amministratore delegato di France Galop, ha detto, “L'edificio deve essere consegnato ai primi di novembre. Poi avremo molto di più da fare per l'apertura, tra cui installare l'apparecchiatura tecnica del sito. Il nuovo Longchamp è una grande opportunità, perché spesso non si ha la possibilità di sperimentare la creazione di un ippodromo nuovo di zecca. Ovviamente, Longchamp esiste da molto tempo, ma ora stiamo parlando di un sito completamente diverso. Si tratta di un'opportunità, ma anche l'obbligo di avere successo. ParisLongchamp sarà un successo se attirerà più spettatori e per di più un nuovo pubblico: giovani, famiglie, giovani dirigenti parigini che arriveranno dalla vicina La Défense per godersi lo spettacolo e magari tornare a saperne di più, per conoscere il nostro mondo, e forse diventare nuovi proprietari.
Il pubblico sarà
diviso tra i primi tre piani della tribuna, con operatori e proprietari sul quarto, ed i VIP al piano superiore, dove sorgerà un ristorante panoramico da 250 posti e la terrazza, che saranno situati lungo 16 suite. Cinquanta box con quattro o sei posti sono stati installati al terzo piano.
Ci sarà irrigazione differenziata delle piste, che consentirà una migliore selettività secondo l'attività, e il drenaggio tra la falsa dirittura ed il gomito che porta al ultimo tratto, è stata rielaborata.
Ci sarà un aumento da 80 a 116 box e poi l'aggiunta di un terzo tondino di presentazione. Il paddock è stata spostato a 25 metri più a nord dell'ippodromo, per consentire un altro ingresso dei cavalli in pista.
Delloye ha aggiunto: “Il nostro pubblico deve sentire sotto la pelle ParisLongchamp. Non è solo una bella galleria ed una bella opera d'arte. Egli devono vedere una vera differenza in quello che viene offerto a loro, nella loro esperienza. Sarà anche nostra premura dimostrare la nostra capacità di sviluppare maggiori entrate intorno al nostro core business, che è quello delle corse di cavalli. Dobbiamo cogliere questa opportunità per rendere i nostri grandi eventi più attraenti e monetizzare. Infine, per rendere Longchamp un successo, sarà necessario impostare un modello di operazione che si applicherà anche ai nostri altri ippodromi, perché devono a loro volta beneficiare da ciò che può essere fatto qui. ParisLongchamp sarà un fiore all'occhiello per tutta la nostra istituzione“.
Parole sante.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui