STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 2 aprile 2017

Inghilterra: Apertura con lo spettacolo di #Doncaster. Tripletta di Ryan Moore, ma a vincere il Lincoln Handicap è Bravery

Ma l'attenzione di tutto il mondo dell'ippica, da una certa latitudine in poi, era tutta sull'apertura della stagione inglese a Doncaster con il tappeto verde di Town Moor tornato ad essere protagonista. Partiamo comunque con gli ultimi vagiti dell'inverno a Kempton dove si sono corse le Magnolia Stakes Lr nelle quali c'era da vedere il debutto inglese per Poeta Diletto (Poet's Voice), vincitore del Parioli G3 in Italia, giunto settimo di 7 cavalli, ma non lontano dai primi e non correndo poi in maniera così malvagia. Certamente va rivisto. A vincere è stata la 5 anni Absolute Blast (Kodiac), per Archie Watson con Luca Morris a bordo, che ha battuto Linguistic (Lope De Vega), in una corsa priva anche di Viren's Army (Twirling Candy) che ha fallito i test del sangue al ritorno in Inghilterra, essendo questi arrivati in ritardo. IL VIDEO QUI.
A Doncaster, commentiamo in breve, è successo che i bookmakers, come da prima pagina del Racing Post che ringraziamo per il credit, hanno schivato un proiettile da £40 milioni su un eventuale poker di Ryan Moore che si è fermato a 3 vittorie in giornata da oltre 500/1, perdendo proprio la corsa più attesa del pomeriggio nel Lincoln Handicap. Nell'Heritage Handicap a vincere è stato l'ex Coolmore Bravery (Galileo), quarto nelle 2000 Ghinee irlandesi dello scorso anno ed allevato da Aidan O'Brien, acquistato dal mago David O'Meara, che si conferma miglioratore, per 44,000gns alle Tattersalls Autumn Horses in Training Sale che ha colpito subito duro al rientro a 20/1 con Danny Tushope in sella, battendo proprio Oh This Is Us (Acclamation) sul quale c'era Ryan Moore. 
Lo show era cominciato alla prima, però, nelle Betway Cammidge Trophy Stakes Lr sui 1200 metri, vinta dal Richard Hannon Tupi (Tamayuz) allenato da Richard Hannon che aveva già ottenuto 2 vittorie in Listed. Il 5 anni, castrone, aveva fatto la campagna in UAE e Qatar e dunque si è presentato ancora fresco come una rosa, con obiettivi ora in stagione come Abernant Stakes G3 a Newmarket il 20 Aprile o le Duke of York Stakes G2 a Maggio inoltrato. Tupi è un prodotto della vincitrice di Listed in Italia Carioca (Rakti), emersa nel Seregno Lr nel 2010 per Marco Botti. 
Ryan Moore ha poi conquistato un quick double con il progressivo Ballet Concerto (Dansili) in una Classe 2 per Sir Michael Stoute, rientrato in questo 2017 dopo la castrazione, che migliorerà ancora più avanti sul tema del miglio. La terza affermazione consecutiva per Ryan Moore è arrivata nelle Doncaster Mile Stakes Lr sul miglio con vittoria andata ancora a Richard Hannon che ha presentato alla grande Kool Kompany (Jeremy), capace di emergere su Stormy Antarctic (Stormy Atlantic) e Dawn Of Hope (Mastercraftsman), con Tullius (Le Vie Dei Colori) al quinto posto. Da segnalare, in una maiden, la vittoria dell'atteso Dubawi Prince (Dubawi), alla terza uscita in carriera, con un cavallo iscritto all'Irish Derby G1 e pagato £725,000 da yearling, allenato da Roger Varian per Sheikh Mohammed Obaid Al Maktoum e con Andrea Atzeni in sella.
Per il resoconto della giornata di Doncaster con tutti i video e gli higlights cliccare QUI. Per tutti i risultati della giornata cliccare su questo LINK.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui