STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2020. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2020 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

venerdì 16 giugno 2017

Francia: #Kensai quarto in condizionata a Maisons-Laffitte. Obiettivo Arc per Mac Mahon?

A 3 settimane dalla disputa del Derby, è stato interessante rivedere all'opera uno degli attesi di quel giorno a Capannelle. Kensai (Jukebox Jury), non piazzato con Frankie Dettori lo scorso 21 Maggio, è tornato in patria sempre per il training di Simone Brogi ed i colori della We Bloodstock, dove ha preso parte al Prix Caracalla di Maisons-Laffitte, una condizionata sui 1800 metri da 35 000€ di dotazione contro 7 avversari, ottenendo un quarto posto con Gerald Mosse in sella, a 2 lunghezze dal vincitore Berdibek (Dark Angel), un altro grigio, per i colori dell'Aga Khan ora vincitore consecutivamente di 2 corse, nei confronti di Ajmal (Shamardal) e Mozo Guapo (Roderic O'Connor), onesti performer di buone condizionate. 
Kensai ha corso da dietro ed in dirittura ha prodotto la sua accelerazione, ma non è riuscito nell'aggancio ai primi facendo intuire di voler gradire più metri, finendo comunque bene ma allargando complice anche l. Ma se a Roma i 2200 erano troppi e qui i 1800 troppo pochi, bisognerà trovare ancora la quadratura del cerchio. Per noi, così a naso, resta un miler. Ma intanto continuiamo a monitorarlo. IL FOTOFILM DELLA CORSA CLICCANDO QUI.
Questo ci da lo spunto per dire qualcosa di più sui cavalli che hanno nobilitato il nostro Derby. Il vincitore, Mac Mahon (Ramonti), sta pensando seriamente ad una trasferta francese. Possibile per il Grand Prix de Paris G1 del 14 Luglio, contro i 3 anni ma dove non è iscritto. E non è tutto. Stefano Botti, che ha parlato con i nostri colleghi, ha riferito di alcune volontà del proprietario Takaya Shimikawa di correre l'Arc de Triomphe G1, nel quale dovrebbe essere supplementato (LA LISTA ISCRITTI QUI). Chiaro che dunque, se quello è il target, Mac Mahon dovrà essere preparato a puntino e dunque sosta estiva e poi ripresa della preparazione per il Federico Tesio dove il nostro rifinirà, eventualmente, in ottica Chantilly. Magari un Prix Niel G2 per conoscere la pista sarebbe opportuno, ma lo diciamo noi seduti dietro ad una scrivania e non abbiamo voce in capitolo. 
Degli altri non ci sono grosse news, tutti riposeranno in vista dell'autunno tranne Patriot Hero (Pivotal) per il quale si stanno completando tutte le pratiche burocratiche in vista della sua imminente cessione ad Hong Kong. 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui