STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

martedì 20 giugno 2017

#RoyalAscot: Barney Roy pronta rivincita nelle St James's Palace Stakes. Battuto Lancaster Bomber, quarto Churchill

Boooom! Colpo Barney Roy (Excelebration) che ha vinto le St James Palace's Stakes G1 al Royal Ascot sul miglio con la curva, prendendosi una sonora rivincita rispetto alle 2000 Ghinee di Newmarket con riferimento ribaltato con il favoritissimo a mezzo, o qualcosa meno, Churchill (Galileo), solo quarto, forse passato di condizione rispetto alla prima Classica inglese.
Barney Roy, un figlio di Excelebration (Exceed And Excel), ha battuto Lancaster Bomber (War Front), proprio un fratellastro dello stesso Excelebration, mentre al terzo posto è giunto un onesto Thunder Snow (Helmet). Barney Roy allenato da Richard Hannon e con in sella James Doyle, è rimasto all'attesa dietro ai 2 battistrada e ai 200 ha spostato verso l'esterno ed è stato autore di un grandissimo finale, il migliore di tutti, per finire il miglio in un buonissimo 1m 37.22s (fast by 1.88s), altro record di un tracciato definito molto ma molto scorrevole oggi. E non è un caso che hanno fatto 3 record in un giorno...
Per il sire Excelebration, stallone Coolmore che nel primo giorno non ha toccato palla, è il primo rappresentante di G1. Il primo giorno scivola via così, con una bella soddisfazione doppia per il team di Sheikh Mohammed che ha vinto 2 dei 3 G1 di giornata, ed ha ottenuto anche un secondo nelle King's Stand. Tutti con allenatori differenti da Saeed Bin Suroor, e ciò significa che la nuova politica di affidare ad allenatori diversi i propri cavalli, sta pagando. E non solo. Quello che abbiamo visto potrebbe essere l'inizio di una nuova storia per le fattrici Darley. Sembra infatti che lo Sceiccone voglia togliere l'embargo del foal sharing con i vari gruppi Coolmore, Juddmonte, Cheveley etc, per poter unire la propria potenza di fuoco a quella degli altri colossi europei. Quindi, non meravigliatevi se prossimamente vedrete figli di Galileo con fattrici Darley. 
Questa vittoria, comunque, poco c'entra con la discussione con John Ferguson nei giorni scorsi. Barney Roy, un bestione di 500 chili almeno, era stato impressionante al debutto ad Haydock vincendo e replicando al rientro nei confronti di Dream Castle. Controfavorito a Newmarket nelle 2000 Ghinee, ottenne un secondo posto ad una lunghezza da Churchill ma con problemi di percorso e galoppando almeno 50 metri in più dell'avversario. Barney Roy è prodotto della fattrice Alina (Galileo), allenata in corsa da Freddy Head, ed è stato pagato £70,000 alle Doncaster Premier Yearlings Sale dell'Agosto del 2015. IL VIDEO DELLE ST JAMES PALACE'S STAKES QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui