STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2019. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2019 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 3 giugno 2017

#Epsom #Derby: Vittoria shock per Wings Of Eagles e Paddy Beggy a 40/1! Battuti Cliffs Of Moher e Cracksman..

Sconcertante è la parola giusta per descrivere la potenza di fuoco del Coolmore che dal cilindro ha tirato fuori per il 238° Investec Derby di Epsom (dotazione £1,625,000) la sorpresona Wings Of Eagles (Pour Moi), vincitore inatteso del Blue Ribbon ad una quota shock di 40/1, 80 e spiccioli la quota al tot italiano ma questo non fa testo, in una corsa pazzesca in tutti gli ambiti.
Ha vinto quello meno atteso, con il jockey meno atteso, del plotone di Aidan O'Brien il quale si conferma allenatore da Derby (per lui sesta vittoria dopo Galileo, High Chaparral, Camelot, Ruler Of The World, Australia) e soprattutto un allenatore capace di gestire tanta qualità fino a non sapere chi realmente possa essere migliore di altri. Un genio, comandante in capo di una vera e propria industria che mette in campo competenza e capitali a non finire. Allevano e comprano bene, non buttano quasi mai soldi. Investono. Un Derby come questo, in genere, lascia aperti tanti spifferi sulla reale qualità generale di una generazione che ha eletto un cavallo che finora, prima del Derby, aveva vinto una corsa nei bassifondi irlandesi di Killarney ad Agosto dopo aver perso al debutto a Galway (7° di 11) e nel corso del 2017 nel quale ancora non aveva vinto. 
Ma c'è tempo di parlare della sua storia e di quello che rappresenta questo Derby in termini di qualità. Con un finale intenso, travolgente, dalle retrovie, tale Padraigh Beggy, uno che nel 2014 in Australia era stato squalificato per 15 mesi dopo esser stato trovato positivo e dopo aver falsificato le prove, ha messo sotto il compagno favorito Cliffs Of Moher (Galileo) e Cracksman (Frankel) sui quali, rispettivamente, Ryan Moore e Frankie Dettori avevano realizzato dei capolavori tattici. Ma nulla è valso lo sforzo, quando trovi sulla tua strada un cavallo che ha fondo ed energia da spendere quando gli altri hanno speso i massimi.
L'andatura è stata brillante sin dall'inizio con Douglas Mcarthur (Galileo) a menare le danze sin dall'inizio con in scia Venice Beach (Galileo) e gli altri ben raggruppati ad un paio di lunghezze dalla testa. Dopo il Tattenham Corner, ecco la discesa verso il "piece of wood" tanto caro a Federico Tesio con gas a manetta per prendersi la storia. Quando tutto sembrava risolversi in una lotta tra Cliffs, Cracksman ed un positivo Eminent (Frankel), poi quarto lottando, ecco materializzarsi la figura di Paddy Baggy a bordo di una freccia alata. Boooom! IL VIDEO DEL DERBY QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI. Il tempo finale è stato molto buono, di 2m 33.02s (fast by 1.48s).
Qui possiamo tornare a parlare di cifre, fare considerazioni. Paddy Beggy era al primo tentativo nel Derby, subito vinto. In generale il Derby è la sua quarta vittoria in assoluto dal 2015, su 9 monte sostenute. Incredibile. Nel dopo corsa ha dichiarato di aver preso di mira Ryan Moore, che secondo lui era il cavallo da battere. Beffato sul palo, beffati tutti a dir la verità.
Sesta vittoria per Padre Aidan nel Derby, settima per il Coolmore se aggiungiamo proprio Pour Moi che vinse per il training di Andre Fabre nel 2011 con mossa spericolata di Barzalona sul palo.
Wings Of Eagles è allevato da Aliette e Gilles Forien, acquistato per €220,000 alle Arqana August Yearling Sales ed è prodotto dello stallone Pour Moi (Montjeu), vincitore con Barzalona nel 2011 ad Epsom per il Coolmore, e della fattrice Ysoldina (Kendor), piazzata nelle Poule d'essai des Pouliches, già madre di Torentosa (Oasis Dream) e Gyrella (Oasis Dream), piazzati di Listed. La seconda mamma è Rotina (Crystal Glitters), la quale ha dato molti vincitori tra cui Belle Et Celebre (Peintre Celebre), vincitrice di Saint-Alary G1, e Whortleberry (Starborough), vincitrice di Lydia Tesio G2 in Italia. La famiglia è piuttosto ordinaria, ma ricca di Classe.
Ha debuttato come detto a Galway in Luglio senza piazzarsi e poi ha vinto una maiden a Killarney migliorando molto. A Newmarket, nella terza uscita in carriera, è arrivato quarto nelle Zetland Stakes alle spalle di Coronet, Cunco e Permian, per rimanere in tema. Poi ha provato a Saint Cloud G1 ma arrivando nelle retrovie in una corsa vinta da Waldgeist. Al rientro, a Chester nel Vase, si è ben "svegliato", come insegna la tradizione del Cheshire, finendo bene alle spalle di Venice Beach, migliorando esponenzialmente ad Epsom alla seconda uscita in stagione.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui