STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

sabato 22 luglio 2017

Haydock sotto shock! Deceduto Stephen Yarborough, un uomo delle gabbie. Ancora ignoti i motivi della morte..

Venerdì pomeriggio una tragedia che ha scosso il mondo delle corse in Inghilterra. Ad Haydock è deceduto infatti tale Stephen Yarborough, un "stalls handler", o uomo delle gabbie, trovato senza vita in prossimità delle gabbie di partenza prima della quarta corsa in programma, in seguito a quelle che sono state definite circostanze misteriose causate da ferite fatali. Ancora non è chiara la dinamica, sono in corso delle indagini per capire la natura di quello che potrebbe essere anche un omicidio. Yarborough, 60 anni, era Team Leader degli starting stalls di Haydock, è stato trasportato dalla eliambulanza presso il Whiston Hospital e dopo qualche ora di terapia intensiva, è stato dichiarato morto.
Il convegno è stato abbandonato, sul posto come detto la polizia del Merseyside ha fatto gli accertamenti del caso per raccogliere testimonianze, pareri e per ricostruire la dinamica dell'episodio che, per quanto ne sappiamo, è ammantato di mistero. L'unico rumours filtrato è quello che riguarda la possibilità sia rimasto schiacciato dal trattore nello spostamento delle gabbie da una zona ad un'altra, ma anche qui siamo nel campo delle ipotesi, insieme a quella che siano stati proprio gli stalli aprendosi ad aver causato la morte del povero lad. Speriamo sia stato veramente solo un incidente e non un episodio di cronaca nera. 
Sono stati ovviamente divulgati vari statement di cordoglio da parte della RaceTech e da parte di John Bozza, CEO della società, da Nick Rust della British Horseracing Authority, e da parte di Kirkland Tellwright, clerk dell'ippodromo. Per ora non si sa ancora nulla sull'accaduto per il quale verranno dati ulteriori dettagli più avanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui