STIAMO ORGANIZZANDO SPAZI PUBBLICITARI PER IL 2018. PROMUOVI LA TUA AZIENDA

Portiamo avanti questo sito con entusiasmo e tanta voglia di crescere. Ci mettiamo tutta la nostra energia, tempo, impegno e vogliamo che sia e resti uno spazio libero per le nostre idee e quelle dei lettori. Tutto il lavoro fatto finora ha portato questo blog ad un livello di contatti giornalieri che pensavamo impossibile. E siamo in continua crescita! Dunque se vuoi ottenere visibilità, quello che hai di fronte fa al caso tuo. SE VUOI ACQUISTARE QUESTO SPAZIO PUBBLICITARIO PER LA STAGIONE 2018 CONTATTACI SU gabrielecandi@gmail.com. Massimo profitto!

domenica 2 luglio 2017

Luci a San Siro. Doppietta #Fiocchi e #Blueberry con Met Spectrum e Dancer Cross tra i 2 anni. Ad #Aethos l'Italia

Milano si è tinta di arancio. Nella 'Spritz night', o gran "soiree" di San Siro, è andato in scena l'ultimo convegno della stagione con vertici tecnici di assoluto interesse. Molte le presenze a Milano in una serata ben accolta anche da tutti gli operatori presenti, con tanta gente assiepata lungo i recinti e le tribune. 
È stata una serata da non dimenticare per Isabella e Guido Bezzera che hanno piazzato un 1-2 terrificante con i 2 anni di belle speranze, nel De Montel e Mantovani, con 2 cavalli tra l'altro che provengono da una linea femminile sviluppata dai "Bezzera" da circa 30 anni e che avevano in sella un fantino pregiato come Carlo Fiocchi, autore di una bella doppietta. Partiamo dai maschi perchè tra i 2 targati Blueberry forse il maschio è quello che va di più. Lui si chiama Met Spectrum (Helmet), controfavorito rispetto a Fa Ul Sciur (Farhh) del quale ha seguito le mosse sin dalla partenza. I 2, che sono sembrati di un'altra dimensione rispetto ai rivali, hanno acceso la lotta dall'ingresso in retta con Met Spectrum che ha cominciato ad ingranare la marcia un pò prima del suo rivale e per questo, una volta lanciato nella progressione, è stato difficile per il suo avversario recuperare, grazie ad una monta come al solito molto intelligente di Carlo Fiocchi, forse il fantino più sottovalutato d'Italia. È un fantino da intenditori, mettiamola così. Foto De Nardin Trenno. Comunque Met Spectrum e Fa Ul Sciur hanno battagliato senza soluzione di continuità ma mai un dubbio sulla vittoria del Blueberry, in questo frangente. L'idea è che questi si ritroveranno in varie sfide lungo l'arco della stagione. Al terzo posto è arrivato Infinity Dreamer (Intense Focus), ed il tempo finale è stato di 1m 33,3s, 2 secondi e mezzo più veloce delle femmine.
Il vincitore è il quarto performer da Stakes per la fattrice Mara Spectrum (Spectrum), vincitrice in corsa del Premio Bessero. La fattrice 14enne è mezza sorella di Dancer Destination (Dubai Destination), vincitrice di Elena G3 e seconda di Oaks G2, madre tra l'altro di Dancer Cross di cui parleremo a parte. Mara Spectrum ha uno yearling femmina da Bated Breath (Dansili). IL VIDEO DEL DE MONTEL QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nel Mantovani Lr da registrare la defaillance della favorita Sweet Gentle Kiss (Henrythenavigator) , vittima di una serata no che invece di galoppare pattinava sul tracciato di San Siro, galoppando su fasce non ideali, in una serata non fortunata nemmeno per Fabio Branca. Si rifarà, vedrete. Comunque, in un modo o in un altro, l'ha portata a casa Dancer Cross (Cape Cross), ancora Charlie Fiocchi up, che aveva già vinto impressionando al debutto e si è ripetuta faticando ovviamente un pochino di più, ma risolvendo la corsa ancora una volta di lotta e di governo, venendo anche un pochino verso l'esterno ma gestita con grande classe dal suo jockey. Dal centro della pista ha lottato con e respinto poi Briateke (Dabirsim), mentre la tedesca Marinka (Planteur) ha preso il terzo posto correndo bene. Il tempo finale è stato 1m 35,9s. 
Ma questa doppietta ha consentito ai coniugi Bezzera di coltivare sogni ambiziosi. La mamma di Dancer Cross è Dancer Destination (Dubai Destination), vincitrice di Regina Elena G3 e seconda di Oaks G2 come riferito sopra, ma non vi abbiamo detto che fece tutto in 67 giorni. Dal debutto, la vittoria in condizionata e le altre 2 prestazioni Classiche. Purtroppo per il nostro allevamento non più in possesso della famiglia Bezzera in quanto acquistata da Teruya Yoshida nel 2015 per 260,000gns alle Tattersalls December Sale e poi esportata in Giappone dove ha dato alla luce uno yearling femmina da Oasis Dream (Green Desert), ed ha visitato Heart’s Cry (Sunday Silence) nel 2016. IL VIDEO DEL PREMIO MANTOVANI QUI. IL RISULTATO QUI.
In apertura c'è stato il preludio che la serata sarebbe stata storta per la Effevi e Fabio Branca. Nel Gran Premio d'Italia sul miglio e mezzo, all'ingresso in retta ha dovuto fermare vittima di un infortunio Ground Rules (Aussie Rules), il favorito a mezzo. Ne sapremo di più nelle prossime ore. A vincere è stato il buon portacolori della We Bloodstock Aethos (Dragon Pulse), alla terza vittoria in Stakes della carriera, che si è rifatto della non buona prestazione del Derby ma soprattutto ha capito che deve correre in un altro modo. Il figlio di Dragon Pulse (Kyllachy) stavolta ha preso l'iniziativa gestendo i parziali in avanti con Silvano Mulas ed in dirittura si è prodotto in una gran bella progressione durata tutta la retta, grazie alla quale ha respinto Mushibest (Desert Prince) e Chasedown (Nathaniel), con Dirk (Mujahid) a pagare più di tutti in quanto primo ad attaccare e provare a smontare Aethos nel suo incedere. Aethos aveva già vinto il Berardelli G3 a 2 anni, poi al rientro il Botticelli a Roma ed ora ha vinto il Gran Premio d'Italia, da cavallo che fa molto bene la distanza, una attitudine garantita dalla mamma Quela (Acatenango), e fa parte della stessa famiglia di Mille Et Mille (Muhtathir) vincitore di Prix du Cadran G1. La fattrice, ancora di proprietà della famiglia Parri, ha una 2 anni femmina da Most Improved (Lawman), uno yearling femmina da Sakhee’s Secret (Sakhee) e una femmina foal da Frozen Power (Oasis Dream). Quest'anno è tornata a Dragon Pulse. IL VIDEO DEL GRAN PREMIO D'ITALIA QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.
Nel Criterium Ambrosiano, che non era Listed ma di fatto poteva esserlo, trasferta romana positiva. A vincere è stata a sorpresa una femmina dotata di buon talento. Wake Gold (Sepoy), dopo un debutto incoraggiante ed un terzo nella maiden di Fa Ul Sciur, ha deciso di cambiare attitudine e correre sul tema della velocità. Rimasta a ridosso dei primi, ha pescato un varco all'interno preso con decisione da Mario Esposito finendo fortissima e dominando la contesa in 1m 11,6s, ad una quota di 7/1. Battuti Timelast e You Get Me Crazy. La cavalla allenata e di proprietà di Francesco Santella, è figlia di Sepoy (Elusive Quality) e della fattrice Walayta (Oasis Dream), pescata alle Tattersalls December Yearling Sale 2016 per £5,500 da Marco Bozzi, proveniente dal Gestuet Faehrhof che l'aveva messa in vendita attraverso il Newsells Park Stud Ltd. Un bell'affare, non c'è che dire. La famiglia femminile è quella del Gestüt Ravensberg, la stessa di Wurftaube (Acatenango), vincitore del St Leger tedesco, e Wurfscheibe (Tiger Hill), vincitrice in G3 sulla distanza. IL VIDEO DEL CRITERIUM AMBROSIANO QUI. IL RISULTATO COMPLETO QUI.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui