Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

venerdì, marzo 13, 2020

Cheltenham, day 3: Min, Samcro, Sire du Berlais e la favola Lisnagar Oscar. Il report completo a firma di Lorenzo Marucci

Nella foto il protagonista di giornata Min.
Giorno 3 a Cheltenham, lo spettacolo non si ferma mai. Ancora presenze vicine alle 60,000 persone, fiumi di birra, baci ed abbracci come accettato comunemente dopo le parole di tranquillità del primo ministro inglese Boris Johnson: "Non c'è nessuna rilevanza scientifica che il virus possa svilupparsi tra gente che si accalca". Il Regno Unito infatti sta attuando una strategia molto rischiosa per contenere il coronavirus
Il governo britannico non prenderà a breve misure drastiche di contenimento. L’obiettivo è che l’infezione si diffonda ma non troppo velocemente, in modo da controllare i malati e far sviluppare l’immunità di gregge alla popolazione. Se sbagliasse, la sanità potrebbe collassare. Detto questo parliamo di sport nel racconto di Lorenzo Marucci, come fosse proprio li a Cheltenham per i nostri lettori. I protagonisti di giornata? Min, su tutti. Poi Samcro e Faugheen, Sire di Berlais e la favola di Lisnagar Oscar a 50/1. Basta ciurlare nel manico, buona lettura. 
-1 2m4f (2m3f168y) (New) Marsh Novices' Chase (Grade 1) (Registered As The Golden Miller) (Class 1) (5yo+)
L'omaggio a Samcro
Samcro al rientro
Appena iniziato il Day 3 “St.Patrick Day” dal meeting e subito ci troviamo a raccontare una corsa stupenda. Tutti ci aspettavamo una lotta tra Faugheen, Samcro e Itchy Feet, e così è stato, più o meno. Partenza a razzo per Faugheen, che si è riscoperto chaser a 12 anni e ha già collezionato 3 vittorie su 3 disputate tra cui 2 Grade 1, in uno dei quali ha battuto lo stesso Samcro (Germany). Colpo di scena a metà gara dove Gavin Sheehan, il jockey di Itchy Feet, perde l’equilibrio e lascia proseguire il percorso al suo cavallo da scosso. Dicevamo più o meno perchè in questo terzetto si è unito Melon, allievo di Willie Mullins, che a 12/1 sulla discesa passa in testa e fa selezione insieme a Samcro che lo segue. Dietro Faugheen che è rimasto un po’ sul passo e cerca di rientrare sui due in retta d’arrivo, compito che non riesce, complice anche il fatto che il fantino Paul Townend gli fa fare fuori e dentro di continuo fin sul palo; e ricordiamoci ragazzi che parliamo sempre di un cavallo di 12 anni, gli si può perdonare tutto. Intanto tra i due davanti si scatena la bagarre che culmina in un arrivo micidiale, ai limiti della parità, portato a casa da Samcro per questione di mm. L’allievo di Gordon Elliot era uno specialista delle siepi basse e arrivò a vincere anche il Ballymore Novices' Hurdle (Grade 1) durante il festival del 2018. Veniva da un secondo nelle Matchbook Betting Exchange Novice Chase (Grade 1) di Limerick dietro proprio a Faugheen ed era reduce da un’operazione alla gola. Mullins perde anche questa e ancora una volta in un modo atroce.

-2 3m (2m7f213y) (New) Pertemps Network Final Handicap Hurdle (Grade 3) (Class 1) (5yo+)
Già gli handicap di Cheltenham come sappiamo sono qualcosa di indecifrabile, ma poi quando ti ritrovi tre co-favoriti a 5/1 è qualcosa di impossibile. I tre in questione erano Relegate già vincitore a cheltenham nella champion Bumper, è rientrato prendendo un 4° il 19 febbraio, The storyteller che in carriera ha frequentato compagnie di altissimo livello come Min e Kemboy, e Welsh Saint che ha vinto la sua batteria; sì batteria, o eliminatoria come volete, perchè ricordiamo che questa è una finale a cui accedono solo quelli che si classificano tra i primi 6 nelle “eliminatorie” del circuito Pertemps. Parliamo ora di come è andata e di come nel terzetto dei favoriti si sia inserito a gamba tesa Sire Du Berlais (Poliglote), uno dei 6 di McManus, per l’en plein in questa corsa di Gordon Elliott con the storyteller al secondo, e oltretutto quick double per l’allenatore irlandese dopo la vittoria di Samcro nella prima corsa. Sire du Belais non è assolutamente nuovo qui a Cheltenham avendo già vinto questa stessa corsa lo scorso anno, quella volta di un naso su Tobefair. Veniva da un quarto a Warwick in una delle batterie della Pertemps. tattica di corsa particolare per Relegate che si ritrova sempre ,appunto, relegato, nelle ultime posizioni e non riesce a recuperare in tempo per venire avanti. Da annotare che sono già 2 i vincitori figli di Poliglote in questo Festival.

-3 2m4½f (2m4f127y) (New) Ryanair Chase (Registered As The Festival Trophy) (Grade 1) (Class 1) (5yo+)
Siamo arrivati a una delle corse storiche del Festival, la Ryanair Chase sui 4140 mt. Con uno schema che è venuto fuori molto movimentato. A portarla a casa è stato, a mio avviso, il più forte, ovvero Min (Walk In The Park). Il portacolori della signora Susanna ricci regala la prima vittoria importante finalmente a Willie Mullins in questo festival e una rivincita per Paul Townend che fino ad ora non aveva fatto molto bene. Non ha bisogno di presentazioni il figlio di Walk In The Park dato che ha sempre affrontato le categorie più alte del National Hunt e si è scontrato con cavalli come Altior ed ha battuto Politologue, che è fresco vincitore di Queen Mother. Il betting e la linea lo vedevano come contro favorito nei confronti di A Plus Tard, che con Rachelina Blackmore prendono la terza piazza, dato che nell’ultima l’allievo di Henry de Bromhead vince su Chacun Pour Soi nelle Paddy's Rewards Club "Loyalty's Dead, Live For Rewards" Chase (Grade 1) di Punchestown, e che a sua volta batte Min a Leopardstown il 1° febbraio. Al secondo arriva l’outsider a 19/1 Saint Calvados che porta a termine una prova di alto livello e che comunque i suoi piazzamenti in Gruppo 1 li aveva presi dietro proprio a Min e Altior. Solo 4° frodon che era il vincitore uscente della Ryanair Chase 2019.

-4 3m (2m7f213y) (New) Paddy Power Stayers' Hurdle (Grade 1) (Class 1) (4yo+)
Lisnagar Oscar ha vinto a 50/1, è record!
Un’ altra corsa di altissimo livello ed attesa da tutti. Gli occhi erano giustamente puntati su Paisley Park e Aidan Coleman che vinsero questa corsa lo scorso anno contro Sam Spinner ed erano reduci del successo nelle Ladbrokes Long Distance Hurdle (Grade 2) battendo addirittura Thistlecrack. Ma anche i favoriti a 4/6 non arrivano e in questo caso lo fa in un modo incredibile giungendo al traguardo praticamente di trotto senza mai impegnarsi veramente. Dall’altra faccia della medaglia invece c’è una bellissima favola, quella di Lisnagar Oscar (Oscar), outsider a 60/1 che regala una vittoria nel festival a Adam Wedge che pensate era la prima volta che lo montava. Lisnagar Oscar è figlio di Oscar (Sadler’s Wells) che è anche padre di Paisley park. Ribaltata quindi la linea con quest'ultimo che lo ha battuto in occasione delle Cleeve Hurdle (Grade 2) di Cheltenham del 25 gennaio in cui fece secondo; non vinceva Lisnagar oscar dal 16 febbraio in Gruppo 2 ad Haydock. In questa corsa ritrovavamo anche la fantastica Apple's Jade che imposta la corsa come spesso fa, ovvero in testa e andare, ma agli ultimi 500 finisce la benzina. Dopo la corsa verrà annunciato il suo ritiro in razza, il primo a coprirla sarà Walk In The Park, la figlia di Saddler maker conclude la carriera con 15 affermazioni in 28 corse.

-5 2m4½f (2m4f127y) (New) Brown Advisory & Merriebelle Stable Plate Handicap Chase (Grade 3) (Class 1) (5yo+)
Altro handicap, e che ve lo dico a fare, 26 partenti. Simply The Betts (Arcadio) doveva essere e Simply the Betts è stato, finalmente un favorito che va a segno, 3/1. Una corsa all’insegna delle cadute con la più rovinosa in retta d’arrivo che ha coinvolto Royal Village e Siruh Du Lac che speriamo non abbia avuto conseguenze gravi. Ha invece evitato tutto Simply The Betts che imposta la corsa dall’interno e sempre all’avanguardia; sull'ultima fence salta un po’ corto e perde mezza lunghezza da Happy Diva che lo insinua pericolosamente. Ma come il più forte dei guerrieri si rimbocca le maniche e a suon di metri recupera e vince con in sella un esultante Gavin Sheehan. Simply The Betts era reduce da una vittoria a Cheltenham del Timeform Novices' Handicap Chase battendo Imperial Aura che è fresco vincitore di Northern Trust Company Novices' Handicap Chase (Listed Race).

-6 2m1f (2m179y) (New) Daylesford Mares' Novices' Hurdle (Grade 2) (Registered As The Dawn Run) (Class 1) (4yo+)
Rebecca Curtis
Un bel Gruppo 2 veloce per le femmine sulle siepi basse contrassegnato dal nubifragio che si è abbattuto proprio durante la corsa. A deludere è stata Minella Melody con Rachelina che dopo aver percorso la gara in testa si pianta di netto in retta d’arrivo; inspiegabile. Era favorita a 3/1 e in carriera su 7 uscite aveva collezionato 5 vittorie e 2 piazzamenti, non perdeva da 3 corse e nell’ultima batteva Colreevy in Gruppo 3 che oggi ritrovava. Il successo va a Concertista (Nathaniel) che vince di una retta intera (12 lunghezze) ed era molto seguita al betting (4/1). pensate che questa cavalla oggi si toglie la qualifica di maiden, non capita tutti i giorni di farlo a Cheltenham, Chapeau. Ancora a segno Willie Mullins che ormai in questa giornata ha preso il ritmo. Concertista veniva da due ottimi piazzamenti ma la prestazione vera la fece l’anno scorso. Perché sempre qui a Cheltenham e sempre nella stessa corsa colse un secondo posto perdendo di una testa dietro a Eglantine Du Seuil e battendo niente popo di meno di Epatante. da segnalare al 3° Rayna’s World a 100/1! 

-7 3m2f (New) Fulke Walwyn Kim Muir Challenge Cup Amateur Riders' Handicap Chase (Class 2) (5yo+ 0-145)
Handicap sui 5200m per i Gentleman molto molto aperta. Appoggiati erano Le Breuil che aveva già vinto questa corsa l'anno scorso battendo Discorama; e Champagne Platinum. Il primo si è perso per i prati della collina di Cheltenham e il secondo calando in arrivo ha preso un 7 ° posto. La vittoria è andata a Milan Native (Milan) che dopo essere stato affiancato da Kilfium Cross allunga e vince di 2 lunghezze con in sella Mr R James per il training di Gordon Elliott, strano. Il massimo splendore lo raggiunse nelle Paddy Power Onside App Novice Hurdle (Grade 2)a Naas il 24 Febbraio dello scorso anno in cui per un 3° posto. Si conclude questo 3° giorno con 11 vittorie irlandesi contro le 9 inglesi

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata