Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

giovedì, marzo 05, 2020

Coronavirus: Ippica a porte chiuse! Il Decreto è ufficiale, oggi Pisa senza pubblico

Nella foto una panoramica dell'ippodromo di Pisa.
Le conseguenze derivanti dalla situazione Coronavirus ha avuto i suoi effetti anche sugli altri ippodromi italiani dopo che anche la Francia ha annunciato le porte chiuse per questo periodo fino al 3 Aprile.
Il Governo italiano ha reso nota la "Sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato".
È quanto previsto sullo sport contenuto nella bozza del nuovo Dpcm, per fronteggiare il coronavirus, e che rimarrà in vigore fino al 3 aprile. "Resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli della zona cosiddetta rossa, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonchè delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano".
L'ippica ovviamente si è adeguata e, dopo l'annullamento di qualche convegno la settimana scorsa, ora si potrà correre ma a porte chiuse: sarà consentito accesso negli ippodromi solo ad allenatore, fantino, assistente allenatore..lo stretto necessario. Neanche il proprietario potrà entrare.
Fermo restando che si tratta di uno sport all'aria aperta, come comunicato anche dal Presidente Conte, l'ippica è una attività e come tale colpita dal Decreto. Vedremo come verranno effettuati i controlli.
Pisa San Rossore giovedì dovrebbe essere a porte chiuse nella giornata anche se attendiamo ulteriori istruzioni ed ufficializzazioni da parte del Ministero. O non si corre, o si corre a porte chiuse. A Bologna non si corre, Padova ha rinunciato ai Gran Premi di domenica.
A Roma Capannelle si è in riunione per stabilire se accadrà anche nelle regioni non colpite da focolai, molto dipenderà dalle prefetture. Ma si va per le porte chiuse a partire da venerdì. Ora è ufficiale.
Ecco i comunicati dal Ministero di riferimento:
Comunicazione su emergenza epidemiologica da COVID-19 SCARICABILI IN PDF.
1) Comunicazione ad IPPODROMI - Emergenza sanitaria 03 03 2020
2) DECRETO-LEGGE 23 febbraio 2020 , n. 6 . Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.
3) DPCM 1 marzo 2020, n 9575- Disposizioni attuative del DL 6/2020


Arriva anche il comunicato di Capannelle:
COMUNICATO STAMPA

A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 che determina misure per il contenimento del contagio da COVID 19, si prevede il proseguo sia delle attività di corse, sia di attività di allenamento con la limitazione dello svolgimento a porte chiuse, come previsto all’Art.1 lettera C del citato dpcm.

Restiamo in attesa che il Ministero emani le modalità tecniche di gestione per l’organizzazione delle giornate di corse.

Invieremo alla Prefettura competente nelle modalità previste, la comunicazione dello svolgimento delle prossime giornate di corse a porte chiuse.

Roma, 5 marzo 2020

Hippogroup Roma Capannelle S.r.l.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata