Ippica, Galoppo, Corse & Allevamento

Sticker

mercoledì, marzo 18, 2020

Politica ippica, L'Abbate parla del recupero delle corse e dei pagamenti. Ecco la situazione

Il Sottosegretario con delega ippica Giuseppe L'Abbate parla a Unire Tv.
Secondo quanto riferito da Gioconews e da una intervista pubblicata sulla pagina Facebook ufficiale del sottosegretario al Mipaaf realizzata da UNIRE TV, Giuseppe L'Abbate ha fatto il punto sulla situazione dell'ippica alla luce delle restrizioni per il Coronavirus, dalla ripresa delle corse ai pagamenti. Più sotto anche la reazione social di uno dei fantini più importanti in Italia, Dario Vargiu.
Ecco le parole di L'Abbate: "Abbiamo dovuto prendere misure drastiche per la tutela della salute dei cittadini italiani e per evitare il collasso del sistema sanitario nazionale. Fra le attività interessate dallo stop deciso dal Governo, come noto, ci sono anche le corse ippiche. Anche l'ippica potrà usufruire delle misure di tutela delle imprese previste dal decreto "Cura Italia": dai sussidi di disoccupazione per i dipendenti al rinvio del pagamento dei mutui, e le altre norme su fidi bancari, bollette, gli adempimenti bancari in corso, i contributi per i professionisti".
Il sottosegretario ricorda la recente firma del decreto relativo all'anticipo delle sovvenzioni alle società di corse fino al 40 percento ed evidenzia che "all'interno dei parametri c'è anche la presenza dei centri di allenamento, un servizio che viene offerto. Questo ci dà la possibilità anche per i prossimi anni di poter anticipare ancora di più i tempi di erogazione, già all'inizio dell'anno prossimo, il che è una grande boccata d'ossigeno che diamo alle società di corse".

PAGAMENTI: Molti sono fermi con i pagamenti di Settembre, a chi è andata bene (pochi) è stato pagato Ottobre. Altri stanno messi ancora peggio e non hanno ricevuto Settembre.
L'Abbate fa quindi il punto sulle tempistiche dei pagamenti, dopo che molti operatori hanno detto di non aver ricevuto le spettanze di settembre ed ottobre: "Per quanto riguarda i premi senza fatture, al 4 percento, a fine febbraio erano già state impegnate tutte le risorse fino a fine 2019, il che non era mai successo fino ad oggi. Ciò significa che in questi giorni sono in corso di liquidazione novembre e dicembre, quindi tali pagamenti arriveranno a breve. Nonostante tutte le ovvie difficoltà del personale che in questo momento è alle prese con i vari rallentamenti dell'operatività degli uffici.
Diversa invece la situazione dei premi con fattura dove purtroppo ci sono ritardi, dovuti a problemi di personale, errori nella fatture ed anche al mancato invio delle fatture stesse. Per questo stiamo mettendo a punto una procedura diversa che spero entri in vigore a primavera e che dovrebbe dare un'accelerazione importante all'erogazione di questi premi.
Dobbiamo approfittare di questo momento per portarci avanti con queste riforme ed essere operativi prima possibile. Dobbiamo cercare in tutti i modi di garantire un flusso di cassa dato che abbiamo questi arretrati fino alla ripresa delle attività".

CALENDARIO: Riguardo alla ripresa delle attività, il sottosegretario assicura che "il calendario di corse verrà recuperato spostando le giornate più in là. Per quanto concerne le scommesse, nei prossimi 15 giorni vogliamo mantenere alto l'interesse con l'acquisto di corse estere. Ci stiamo impegnando a chiudere degli accordi con gli altri Paesi in modo tale da non far disaffezionare lo scommettitore e da avere un introito da parte dello Stato per il settore stesso".
L'Abbate quindi chiude la sua intervista ricordando che il ministero è impegnato "in un lavoro importante" nella comprensione "delle difficoltà che il settore si porta dietro da anni. Stiamo cercando di lavorare in silenzio per cambiare le cose. Non è facile perché il settore viene da una serie storica che purtroppo conosciamo tutti, stiamo portando avanti un lavoro importante, ne raccoglieremo i frutti nei prossimi mesi. Chiedo a tutti di avere fiducia".

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta qui

Ricerca personalizzata